Genesi, la mostra di Sebastião Salgado

Oltre 200 straordinarie fotografie scattate nei luoghi più incontaminati della Terra che raccontano il mondo com'era e com'è

di Carlotta Pistone

Pubblicato venerdì, 27 giugno 2014

Rating: 4.7 Voti: 3
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Da oggi, 27 giugno, alle ore 10.00, Palazzo della Ragione a Milano - che riapre nella nuova veste di spazio per esposizioni fotografiche - ospita fino al 2 novembre 2014 la straordinaria mostra di Sebastião Salgado, oltre 200 eccezionali fotografie in bianco e nero.

L'obbiettivo di questo immenso progetto, per in quale Salgado ha esplorato i luoghi più remoti e incontaminati del pianeta - dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia - è di mostrare il mondo come era, il mondo come è, la terra come risorsa magnifica da contemplare, conoscere, amare.

GENESI è un viaggio fotografico nei cinque continenti per documentare, con immagini in un bianco e nero di grande incanto, la rara bellezza del nostro principale patrimonio, unico e prezioso, il nostro pianeta, ed è suddivisa in cinque sezioni che ricalcano le zone geografiche in cui Salgado ha realizzato le fotografie: Il Pianeta Sud, I Santuari della Natura, l’Africa, Il grande Nord, l’Amazzonia e il Pantanàl.


  


GENESI. Sebastião Salgado
dal 27 giugno al 2 novembre '14
Palazzo della Ragione, Milano 
 
Tag:  GENESI. Sebastião Salgado, mostra fotografica, Palazzo della Ragione, Milano

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni