LUIGI VERONELLI. Camminare la terra

La mostra dedicata a un grande figura intellettuale e a uno dei più significativi personaggi del mondo dell'enogastronomia dei nostri tempi

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 19 gennaio 2015

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Martedì 20 gennaio inaugura alla Triennale di Milano Luigi Veronelli. Camminare la terra, mostra che celebra a dieci anni dalla sua scomparsa una grande figura intellettuale e uno dei più significativi protagonisti del mondo enogastronomico dei nostri tempi attraverso più di 600 documenti messi a disposizione dalla famiglia e per la prima volta indagati, che raccontano i suoi cinquant'anni di attività.

Il complesso e articolato percorso della mostra è strutturato in tappe - La scelta: editoria e giornalismo; Il boom economico e la cucina; Il lungo viaggio in Italia; Il vino, i vini; La Rai e L‘Etichetta; I No e l’impegno civile; L’ultima grande battaglia: l’olio - e mette in risalto la sua formazione eclettica, il suo metodo professionale improntato sulla volontà di privilegiare il lavoro sul campo rispetto a ruoli ed equilibri di potere, l'importanza della terra, del territorio, della cultura materiale e di quegli uomini, quelle donne e quei prodotti che sono protagonisti.

Il cuore della mostra sarà simbolicamente rappresentato da una trasposizione della sua grande cantina, ma, pur rimando il vino e il cibo due dei temi portanti del percorso, questi vanno considerati come punti partenza per potersi avvicinare più facilmente a una personalità tanto complessa.

Camminare la terra rappresenta anche una sorta di prologo a Expo Milano 2015 e al suo grande tema "Nutrire il pianeta".


La Triennale - Sala Impluvium
Viale Alemagna 6, Milano

Inaugurazione: martedì 20 gennaio, ore 19.00
In mostra dal 21 gennaio al 22 febbario 2015
Tag:  Luigi Veronelli. Camminare la terra, mostra, Triennale, Expo2015, vino e cibo, enogastronomia, metodo di lavoro, territorio

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni