Paolo De Biasi in mostra con STOP MAKING SENSE Vol.2

Dal 19 giugno, alla Galleria Area B di Milano, le opere dell'artista porteranno la mente dello spettatore verso un surrealismo rivisitato combinando elementi all'apparenza contradditori

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Durante la prima edizione di febbraio di Flash Art Event a Milano era stato presentata STOP MAKING SENSE Vol 1, mostra di Paolo De Biasi.

La rassegna ha avuto molto successo, tanto che il 18 giugno si aprirà il Vol.2: la Galleria Area B, infatti proporrà nei propri spazi la prosecuzione del progetto.

STOP MAKING SENSE Vol.2 verrà ampliata per l'occasione facendo riferimento al disco dei Talking Heads, il cui titolo è stato fonte di grande ispirazione per Paolo De Biasi, che per le nuove opere in esposizione ha voluto allontanarsi formalmente da quelle precedenti avvicinandosi al paesaggio di dimensione pittorica e al collage, sia manuale che digitale.

Le opere di STOP MAKING SENSE sono nate dalla riflessione su una frase di Sheldon Kopp, autore di Se incontri il Budda per strada uccidilo.

L'idea che il nostro sia un universo casuale al quale noi apportiamo un significato, ha suggerito all'artista un parallelismo col suo lavoro
che poi lui ha portato all'estremo nel rinunciando alla modalità narrativa e acquisendo una totale libertà espressiva e formale, nella convinzione che il senso non sia da ricercare nel risultato finale ma nel cammino compiuto nel tentativo di raggiungerlo.

A testimoniare tutto questo sono, per l'appunto , i suoi collage in mostra, che, insieme a opere su tela, fanno volare la mente al surrealismo rivisitato in chiave contemporanea.

Caratteristica dei lavori in esposizione è quella di combinare elementi contradditori e all'apparenza lontani tra loro: questa operazione non vuole essere un taglio col passato ma anzi lasciare spazio a tutte le forze in gioco.

Sono perciò presenti scorci di cielo, lampadari e tessuti al posto di volti, grancasse al posto di corpi, capelli sorretti da nuvole di fumo e tanto altro, perché come dice lo stesso De Biasi, nato a Feltre nel 1966 e protagonista di numerose collettive e personali su territorio nazionale,- Mess is more -.


Paolo De Biasi
Stop Making Sense Vol. 2
A cura di Ivan Quaroni
Galleria Area B - Via Cesare Balbo, 3 – Milano
Dal 19 giugno al 26 luglio 2013

Orari: Lunedì-giovedì dalle 9.30 alle 18.00
venerdì dalle 9.30 alle 17.00
Tag:  Paolo De Biasi, Stop Making Sense Vol. 2, Galleria Area B, Milano, Talking Heads, mosaico, collage, surrealismo rivisitato

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni