Segni di Pietra. La nuova personale di Roberto Kusterle

Alla mc2gallery di Milano, una rassegna che racconta lo scambio simbiotico tra l'essere umano e la natura

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dal 2 luglio l'artista Roberto Kusterle tornerà a esporre a Milano, presso la nuova sede della mc2gallery, in Via Malaga, con una personale dal titolo Segni di pietra.

La mostra fotografica narrerà ancora una volta la visione antropomorfica della natura di Kusterle: una visione onirica di ritorno a una auspicata fusione tra natura e uomo che abbiamo scordato da molto tempo.

Kusterle mostra esseri umani pietrificati, corpi marmorizzati, come pietra appunto. Una sorta di scambio simbiotico che rende l'uomo parte di quella natura che vuole troppo spesso cercare di dominare, lasciando in essa tracce di un passaggio come prova del suo esistere.

Segni di pietra vuole essere una sorta di monito alle future generazioni, un'impronta, un disegno, un geroglifico, per raccontare la propria storia di uomini di questo Mondo.

Un tentativo, quello del fotografo, di lasciare un segno in questo breve passaggio di nome Vita.

Questa serie di immagini è stata premiata lo scorso anno con il Premio Spilimbergo, insieme a Giovanni Gastel, e vengono aperte al pubblico in occasione della Mostra WUNDERKAMMER-Camera delle meraviglie contemporanea, a cura del belga Antonio Nardone, durante la 55° Biennale di Venezia.

 
Roberto Kusterle
Segni di Pietra
mc2gallery

Via Malaga, 4 Milano
Dal 2 al 26 luglio 2013
Orari: da martedì a venerdì dalle 14 alle 20

Tag:  Roberto Kusterle, Segni di Pietra, mc2gallery, Milano, natura e uomo, visione onirica, Premio Spilimbergo

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni