Viaggio fotografico nell’industria italiana

La Triennale ospita la mostra di Niccolò Biddau sull'eccellenza del made in Italy

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Catene di montaggio, telai per filati, showroom e laboratori farmaceutici. per molti anni l’obbiettivo della macchina fotografica di Niccolò Biddau, che con la sua arte pone al centro del proprio linguaggio interpretativo “l’estetica della tecnologia”, ha immortalato la varietà delle produzioni industriali italiane e, soprattutto, l’eccellenza del made in Italy.
 
La Triennale di Milano omaggia l’intenso lavoro dell’artista, ospitando la mostra Industria: l’esposizione, che raccoglie non solo 30 scatti in bianco e nero stampati in grande formato, ma anche 200 fotografie e video destinati alla proiezione nelle sale museali, racconta il viaggio dell’autore alla scoperta della realtà industriale del Paese e pone l’accento sulla veste artistica del prodotto e della sua lavorazione.
 
Dalla meccanica all’abbigliamento, passando per le comunicazioni, la chimica e molto altro: la mostra offre una panoramica dettagliata sul settore secondario e, in particolare, si sofferma sull’analisi di alcune specifiche aziende: Alessi, Borsalino, Pirelli, FIAT, Magneti Marelli, Campagnolo, Italcementi, Campari, Dalmine, Marzotto, Missoni, Corneliani, Menabrea, Cassina, Zanotta, Mediaset, Mondadori, Telecom Italia, svelandone i “dietro le quinte” e i processi di fabbricazione dei prodotti o di messa a punto dei servizi.
 
Dal viaggio fotografico di Biddau al percorso tematico dell’esposizione il passo è breve. Industra, infatti, è suddivisa in cinque sezioni: l’oggetto visto da vicino e la serialità; le persone: tecnologia estrema e manualità; 1900 vs 2000: la fabbrica contro i robot; architetture industriali: impianti e linee di produzione; le forme che ritornano: il riconoscibile e l’irriconoscibile.
 
Obiettivo dell’esposizione? Infondere nello spettatore la consapevolezza che l’industria italiana non solo produce bene e servizi utili all’individuo ma crea anche nuovi stimoli all’innovazione e un processo di crescita (talvolta anche culturale) del Paese stesso.
 
 
Industria
Triennale di Milano
Viale Alemagna 6,
20121 Milano
Fino al 6 gennaio 2014
Ingresso libero
Tag:  Industria, Niccolò Biddau, Triennale, Milano, mostra, made in Italy

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni