Jill Abramson. La prima donna direttore del New York Times

Il 2 giungo 2011 è stato comunicato che il prossimo direttore del New York Times sarà una donna

di Silvia Menini

Pubblicato domenica, 5 giugno 2011

Rating: 4.3 Voti: 12
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Il The New York Times, quotidiano newyorkese con 160 anni di storia alle spalle, una diffusione media superiore al milione di copie giornaliere e più Pulitzer vinti di qualsiasi altro giornale, ha cambiato la figura al sua vertice. Sarà infatti una donna a salire per la prima volta alla direzione del più famoso quotidiano americano, Jill Abramson, per la precisione: 57 anni, 2 figli, già firma del giornalismo d'inchiesta, alla quale si deve la costruzione dell'edizione online dello stesso giornale.

La Abramson succederà a Bill Keller, il quale ha deciso di lasciare le redini per dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. Lei, che si è sempre riferita al giornalismo come ad un lavoro da sogno, prenderà servizio il 6 settembre ed è stata indicata da Arthur Sulzberger Jr., l'editore del giornale, come la persona più adatta ad occuparsi dell'evoluzione della testata verso la piattaforma mediatica multimediale.

La sua carriera presso il NYTimes è iniziata nel 1997, dopo aver lasciato la sua posizione nel giornalismo investigativo presso il Wall Street Journal - come corrispondente da Washington dal 1988 al 1997 - ed è diventata uno dei due vice di Keller nel 2003. Il suo passato è comunque costellato di successi professionali anche antecedenti all'ascesa presso la testata newyorkese, che testimoniano la sua grande determinazione e professionalità: ha infatti cominciato a lavorare per il settimanale “Time” mentre studiava storia e filosofia ad Harvard e quando si è laureata, nel 1976, ha fatto la reporter per “The American Lawyer” - un mensile di economia e diritto - per poi diventare nel 1986 caporedattore del settimanale “Legal Times”.
 
La nomina al  NYTimes, quindi, è senza alcun dubbio significativa in quanto alla direzione di un'importante testata giornalistica vi è per la prima volta una donna, ma anche perché rompe la tradizione col passato, che vedeva solamente direttori provenienti da redazioni estere.

Ora Jill Abramson ha diverse responsabilità nelle proprie mani: dovrà infatti gestire al meglio la crisi nel settore dell'editoria e il connubio tra cartaceo e digitale, dove il secondo sta prendendo il sopravvento. Non a caso la prescelta è proprio a capo del settore digitale del quotidiano e per questo è stata reputata idonea a prendersi carico di questo ruolo. Insomma, la persona giusta nel posto giusto, con il giusto bagaglio di esperienze!
Tag:  The New York Times, Jill Abramson, quotidiano, digitale

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni