Nuove Astrazioni. Poesie e colori su tela

Venti tele e venti poesie in un percorso che racconta sensazioni in cui perdersi. Fino al 1° giugno ’13, presso lo Spazio Bevacqua Panigai di Treviso, la personale di Floriano Floriani

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Si è portati spesso a credere che un'opera di genere informale faccia breccia nell'animo e nella mente di chi lo osserva quando sa raccontare qualcosa che a prima vista è celato, quando è dotata di una certa profondità capace di trascendere la tela generando un mondo a parte in cui perdersi.

E' proprio questo il concetto su cui si basano le opere di Floriano Floriani, pittore e poeta trevigiano, la cui Mostra intitolata Nuove astrazioni. Poesie e colori su tela, è stata inaugurata martedì 21 maggio e rimarrà aperta al pubblico sino al 1° giugno 2013 presso lo Spazio Bevacqua Panigai di Treviso.

Le opere in esposizione sono venti: tele che tramutano le sensazioni dell'artista in poesie visive.

L'Architetto Fantin, grande amico dell'artista si è così espresso riguardo al lavoro di Floriani: - La venitna di opere che Floriano Floriani presenta è una sequenza iconografica della sua sensibilità, a volte disattesa, su tutti i colori dell'arte. E' sempre uno spazio da inventare che profuma di trasparenza plissettata, dove la trama del disegno effervescente sconfina nella forma di un'inconscia e sensuale felicità, all'interno di quello spazio da inventare ogniqualvolta la linea diventa fluido leggibile ed elegante  -.

 
Floriano Floriani - Nuove Astrazioni. Poesie e colori su tela
Spazio Bevacqua Panigai
Vicolo San Pancrazio 3, Treviso
Dal 21 maggio al 1°giugno 2013
Tag:  Floriano Floriani, Nuove Astrazioni. Poesie e colori su tela, Spazio Bevacqua Panigai, Treviso, Architetto Fantin

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni