Stresa un aperitivo con… 2013 - Il resoconto

Un festival che cresce e i primi esiti di Giallostresa

di La Redazione

Pubblicato mercoledì, 26 giugno 2013

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Ambretta Sampietro e Francesca Battistella
Presenze di pubblico e riscontri di stampa in crescita per la quinta edizione del festival Stresa, un aperitivo con… 2013, organizzato come ogni anno da Ambretta Sampietro, con il patrocinio della Città di Stresa e della Provincia VCO, il supporto della Pro Loco e del Distretto dei Laghi e con il supporto di un gruppo di appassionati di libri.  Un pubblico attento e partecipe si è mosso fra la piazza Cadorna, tradizionale fulcro della rassegna, e la Palazzina Liberty, sede di alcuni incontri e di tre mostre: di pittura, Valentino Santin, di fotografia, Cristina Percio, oltre all’esposizione itinerante di racconti Parole per Strada a cura dell’associazione Il furore dei libri di Rovereto.

Quest'anno agli incontri con gli autori si sono aggiunti due eventi speciali, organizzati grazie alla collaborazione con la testata letteraria Gli amanti dei libri: il 15 giugno un seminario di scrittura, a cura di Andrea Fazioli, che ha brillantemente coinvolto gli allievi in un'esperienza di scrittura collettiva, improntata sul modello della sua scuola di scrittura (www.scuolayanez.com). Il 16 giugno è stata la volta di un seminario da brividi, Rigor mortis, curato dal medico legale Alberto Bellocco, super esperto e ottimo divulgatore: tutto ciò che un giallista deve sapere per “uccidere” le vittime delle sue storie e una carrellata di esempi e aneddoti professionali – rigorosamente anonimi – che hanno affascinato i corsisti proprio come un romanzo. A allietare l’ora dell’aperitivo c’erano le degustazioni di vini del consorzio Nebbioli Alto Piemonte a cura dell’Associazione Italiana Sommelier del VCO.


Antonella Mecenero e Andrea Del Duca
In locandina alcune donne del giallo italiano: Francesca Battistella e Antonella Mecenero, che ambientano sul lago d’Orta i loro romanzi, rispettivamente La stretta del lupo (Scrittura&Scritture) e La roccia nel cuore (Interlinea), e Elisabetta Bucciarelli, sempre attenta alla tematica femminile, con Dritto al cuore (e/o). Marco Polillo, presidente di Confindustria Cultura e dell’Associazione Italiana Editori ha dialogato con Maurizio Pellizzon, presidente per la Chimica all’Unione Industriale VCO, sullo stato del mercato dell’editoria italiana. Polillo ha presentato il suo romanzo Villa Tre Pini (Rizzoli) ed è stato anche protagonista di un simpatico dialogo con Hans Tuzzi: entrambi affidano le indagini nei loro romanzi a commissari sardi e non è detto che prima o poi accolgano il suggerimento di Ambretta Sampietro: far incontrare i loro protagonisti in una storia. Tuzzi ha ambientato in Val Vigezzo il suo ultimo raffinatissimo giallo, Un enigma dal passato (Bollati Boringhieri) come Samuel Giorgi, con l’inquietante Il mangiateste (Piemme). Suggestivi gli incontri serali con Andrea Fazioli, e il suo Uno splendido inganno (Guanda), Pierluigi Porazzi che arrivava da Tarcento per presentare Nemmeno il tempo di sognare (Marsilio) e la coppia di scrittura, Maurizio Lanteri e Lilli Luini, con La cappella dei penitenti grigi (Nord). Coppia anche nella vita sono Giovanni Cocco (vincitore del premio Selezione Campiello) e Amneris Magella, autori di Ombre sul lago (Guanda), giallo ambientato sul lago di Como.  Affollatissimo finale con Maurizio Gilardi, vincitore di Giallostresa 2012 e autore de Il signore del quinto senso (Eclissi), nuova avventura dell’investigatore chef  Flavio Grandia.

Il festival si è chiuso con la designazione dei finalisti dell’edizione 2013 di Giallostresa, tra i quali verranno scelti i venti racconti dell’antologia che sarà pubblicata da Eclissi Editore. Ecco i nomi: Marta Bardi (Galliate Lombardo), Laura Carlino (Cadenazzo - CH), Mario Cavigioli (Omegna), Maria Luisa Cimarosti (Porto Mantovano), Sergio Cova (Biandronno), Arianna Dal Pedal (Verbania), Gianluca D’Aquino (Spinetta Marengo),  Andrea Del Duca (Arona), Lara Leda Di Panna (Verbania), Maurizio Gilardi (Arese), Cinzia Giorgio (Roma), Rossana Girotto (Sesto Calende), Maria Elisa Gualandris (Stresa), Riccardo Landini (Reggio Emilia), Elena Lazzaretto (Albignasego), Giorgio Maimone (Vedano Olona), Massimo Rodighiero e Francesco Manarini (Bisuschio), Antonella Mecenero (Briga Novarese), Sabrina Minetti (Milano), Delia Palandrana (Verbania), Emiliano Pedroni (Inarzo), Maurizio Pellizzon (Villadossola), Alberto Pizzi (Casale Corte Cerro), Giorgio Sassi (Bodio Lomnago), Federico Spinozzi (Domodossola), Massimiliano Vergani (Pioltello), Ione Vernazza (Barasso), Laura Veroni (Varese).
Tag:  Stresa, un aperitivo con…, Giallostresa, letteratura gialla, Lago Maggiore, Eclissi Editore

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni