Agricoltura biologica e biodinamica per i succhi detox

Arriva anche in Italia la dieta detox dei succhi naturali grazie alla pressatura a freddo o cold pressed

di La Redazione

Pubblicato giovedì, 15 gennaio 2015

Rating: 1.0 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
A cura di Greta Lomaestro

Quella del “juicing” (dall’inglese, letteralmente “spremere”) è un regime alimentare che arriva dai Paesi anglosassoni, molto in voga in America anche tra le star. Si tratta di una dieta liquida a base di succhi freschi di frutta e verdura: in Italia è stata da poco introdotta da Depuravita, azienda leader di settore che ha capito le potenzialità del connubio tra tecnologia innovativa proveniente da Oltreoceano e bontà delle materie prime Made in Italy.

Infatti, i succhi detox sono realizzati a partire da ingredienti di base che derivano da agricoltura biologica e biodinamica. Questo, unito all’avanguardistica tecnica di spremitura a freddo – detta “pressatura” – fa sì che tutte le proprietà nutritive rimangano inalterate: si calcola da test scientifici, infatti, che la concentrazione di fibre, vitamine e minerali venga preservata, risultando più alta del 30-50% rispetto a un succo ottenuto attraverso il normale processo di centrifuga. Quest’ultimo, “scaldando” il composto, rischia di ridurne sensibilmente il contenuto vitaminico, in articolare nel caso di vitamine idrosolubili; i fitonutrienti restano, invece, freschi e attivi grazie alla pressatura a freddo. Per tale motivo, essendo privi di conservanti e coloranti, i succhi vanno consumati entro un massimo di 72 ore dalla consegna e mantenuti al fresco durante l’attesa.

Gli ingredienti di base sono frutta e verdura scelti rispettando la stagionalità e forniti da produttori selezionati sul territorio nazionale, che coltivino rispettando le logiche della biodinamicità. L’attenzione all’uso di prodotti di stagione deriva dalla consapevolezza che solo rispettando il ciclo naturale delle diverse colture, il contenuto di benefici micro-nutrienti sarà elevato, contrariamente alle coltivazioni di serra che forzano la stagionalità e, di conseguenza, producono alimenti più poveri dal punto di vista nutrizionale.

Anche la mescolanza e la conservazione di questi composti li rende più utili per la purificazione dell’organismo dalle tossine e la rigenerazione dei tessuti.

Il corretto abbinamento di frutta e verdura è fondamentale - spiega Sandra Nassima, mente creativa di Depuravita non solo dal punto di vista del gusto, ma proprio a livello chimico, per la composizione dei succhi e il loro effetto positivo sull’organismo. La dieta detox può durare da 1 a un massimo di 9 giorni e ogni tipo di succo va consumato in un particolare momento della giornata per amplificarne i benefici: lungi dall’essere una semplice dieta dimagrante, l’obiettivo è eliminare le tossine, drenare, depurare, stimolare la digestione e combattere le disfunzioni metaboliche dovute allo stress e a una cattiva alimentazione”.
Tag:  Juicing, dieta detox, Depuravita, agricoltura biologica, agricoltura biodinamica, prodotti di stagione, pressatura, principi nutrizionali

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni