Combinati per le feste

Un esilarante spettacolo che ironizza sul consumismo ed esalta i veri valori della vita

di Giovanni Cavaliere

Pubblicato sabato, 11 gennaio 2014

Rating: 5.0 Voti: 6
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
“Combinati per le feste” è il nuovo spettacolo di Maurizio Battista, scritto con Riccardo Graziosi e accompagnato in musica da Manuela Villa e la sua storica band.

È un’analisi leggera e divertente sui tempi che viviamo. Protagonista della scena è un grosso albero di Natale che Battista usa come metafora della vita: le radici rappresentano l’infanzia, sinonimo di spensieratezza; il centro dell’albero l’età matura, con le sue gioie, dolori e preoccupazioni e infine, la cima, rappresenta l’età della vecchiaia che, in teoria, è il periodo della tranquillità.

Nel corso dello spettacolo, il comico romano analizza la vita in senso inverso, con l’albero capovolto che grava il suo peso sui nostri nonni, sottolineando metaforicamente come spesso gli anziani si facciano carico delle problematiche dei più giovani. Ogni palla e ogni filo dell’albero rappresentano dei “pesi della vita”, pesi superflui di cui tutti noi potremmo anche farne a memo, ma ai quali non sappiamo e non vogliamo rinunciare. Siamo in molti a riempiere la nostra casa di elettrodomestici inutili, a preoccuparci su come sarà il tempo tra quindici giorni e spesso trascorriamo il Natale al mare lontani dai nostri cari, perdendo di vista i valori importanti della vita e della famiglia.

E poi Battista ci tiene a rivalutare i lati positivi del nostro paese, andando contro corrente rispetto a una sempre crescente e radicata mentalità esterofila.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Brancaccio di Roma fino al 19 gennaio 2014.

Tag:  Combinati per le feste, Maurizio Battista, Teatro Brancaccio, senso della vita, consumismo, valori, famiglia, ironia

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni