Sugo finto. Una divertente commedia che fa riflettere

Fino al 4 dicembre andrà in scena al Teatro Golden di Roma, “Sugo finto”, una commedia agrodolce scritta da Gianni Clementi

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Due sorelle zitelle, Addolorata e Rosaria, offese da una natura ingenerosa, trascorrono la propria vita condividendo la stessa casa e il piccolo negozio di merceria, in un continuo, e comico, scambio di accuse reciproche.
Un battibecco infinito scatenato da due modi di interpretare la vita diametralmente opposti.

Qualsiasi avvenimento, qualsiasi decisione da prendere, diviene argomento di discussione. Rosaria domina, Addolorata subisce. Accade però che il loro consolidato equilibrio viene messo a dura prova da uno scherzo del destino, che invertirà le parti fra “forte” e “debole”.
Cosa succederà? Sarà possibile ricreare un equilibrio? Attraverso quali cambiamenti?

Un testo intimo che indaga sul rapporto di forza e dipendenza nelle relazioni interpersonali e che ci permette di osservare il nostro piccolo mondo, l’altra parte di noi stessi.

Una deliziosa commedia ben diretta da Ennio Coltorti e interpretata egregiamente da Paola Tiziana Cruciani e Alessandra Costanzo, che riescono a coinvolgere e divertire il pubblico per l’intera durata dello spettacolo, tenendo fede a un testo semplice e scorrevole (caratterizzato dalla “pungente genuinità” dei dialoghi), ben scritto da Gianni Clementi. Sicuramente uno spettacolo da vedere, che fa divertire e riflettere…


Teatro Golden
Via Taranto 36, Roma
Tel. 06.70493826 
www.teatrogolden.it





 
Tag:  Sugo finto, Gianni Clementi, commedia, Teatro Golden, Roma, Paola Tiziana Cruciani, Alessandra Costanzo

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni