Abiti da sposa in fili di platino. Per i 175 anni di Tiffany &Co

L'8 e il 9 Novembre la celebre casa di gioielli ha voluto festeggiare a Milano con il metallo più pregiato al mondo

di Marta Elena Casanova

Pubblicato martedi, 13 novembre 2012

Rating: 4.9 Voti: 15
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Per i suoi 175 anni, il Marchio Tiffany &Co. ha festeggiato in grande

Due gli eventi milanesi. Uno presso la Boutique monomarca e uno all'interno di Excelsior Milano, voluti per far risaltare, ancor più di quanto non lo faccia naturalmente, il platino, da sempre il metallo più utilizzato e amato dalla Maison e dal suo fondatore, Charles Lewis Tiffany, che nel 1886 realizzò il primo anello di fidanzamento della storia: Tiffany Setting, con  montatura in platino e un diamante purissimo, dalla luminosità mai eguagliata, il più famoso al mondo.

Il platino è venticinque volte più raro dell'oro, è eterno. Chi non ha negli occhi la Ribbon Rosette Necklace,  collana realizzata da Jean Schlumberger indossata da Audrey Hepburn per la promozione del celebre film "Colazione da Tiffany", per l'appunto?

A Milano abbiamo avuto una nuova, grande visione: Il celebre metallo è stato lavorato pazientemente in microscopici fili che hanno dato vita a meravigliosi abiti da sposa, grazie all'estro di Mauro Adami, Wedding Creative & Global Stylist e anima creativa di Domo Adami. Vestiti da sogno, dalle gonne ampie e vaporose, con le balze in tulle e catene in platino che scorrono lungo le spalle.

Abiti e gioielli per festeggiare i momenti indimenticabili della propria vita, come solo Tiffany &Co. sa fare.

Platinum Guild International
Viale Monte Santo 1/3 - Milano 
www.preciousplatinum.com

Mauro Adami
Via Cavallotti, 8 - Vigevano (PV)
www.domoadami.com
Tag:  Tiffany &Co., 175 anni, platino, abiti da sposa, Domo Adami, Excelsior, Milano

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni