Quattro chiacchiere con Carmen Bruni

Abbiamo incontrato la giovane autrice di "Questione di cuore" che ci ha svelato qualche particolare su come è nato il suo romanticissimo romanzo e sulla storia dei suoi protagonisti

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 16 marzo 2015

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Carmen Bruni
Questione di cuore, da pochi giorni uscito nelle librerie in versione cartacea per Fabbri Editori, in realtà ha esordito e spopolato sul web. Ci racconti com’è nato il tuo romanzo e quale è stata la sua evoluzione?
Questione di cuore è nato all’improvviso, in uno di quelli che io solitamente chiamo “flash”. Dovunque mi trovi e qualsiasi cosa stia facendo, una parte della mia mente ha una propria indipendenza e quando meno me lo aspetto produce delle scene. Giorgia e Alessandro sono nati così e il resto della storia è venuto in modo molto naturale. Dopo averlo terminato però, volevo avere un riscontro. Volevo capire se, in un certo senso, le mie parole arrivavano alle persone con le stesse emozioni che percepivo io durante la stesura, se riuscivano a immedesimarsi, a capire i significati nascosti tra le parole… Così è arrivata la decisione di autopubblicare su Amazon.

Tutte prima o poi ci innamoriamo perdutamente, magari non proprio come Giorgia, ma è facile immedesimarsi in alcune fasi del suo amore per Alessandro. Come descriveresti in poche parole i suoi sentimenti, e – domanda scontata ma inevitabile – quanto di te c’è in lei?
I sentimenti di Giorgia sono puri e forti, resi indistruttibili dal tempo. Il suo amore è uno di quelli assoluti che nemmeno la volontà più spietata può riuscire a cancellare. Un amore raro.
C’è tanto di me in Giorgia e allo stesso tempo molto poco, dipende dalle circostanze. Sicuramente il suo lato ironico è tutto mio! ;-)

Giorgia ha una grande passione – oltre ad Alessandro :-) - e non si tratta di un semplice hobby. Come mai, per lei, hai scelto proprio la fotografia? E l’idea del blog come ti è venuta?
Ho scelto la fotografia perché mi piace e ho lavorato in questo campo per qualche anno. Inoltre credo che sia una lente d’ingrandimento su ciò che siamo noi realmente. Attraverso uno scatto si può vedere un po’ di noi, il modo in cui vediamo il mondo. Me ne sono servita per creare una buona parte dell’introspezione di Giorgia. L’idea del blog è venuta di conseguenza e anche un po’ perché sono convinta che non ci sia cosa più bella di condividere con altri le proprie passioni, e il libro è ambientato ai giorni nostri, quindi i protagonisti, a grandi linee, hanno i nostri stessi stimoli.

In Questioni di cuore ritroviamo sia il punto di vista di Giorgia che di Alessandro. E’ stato difficile calarsi nei panni, e nella testa, di un ragazzo e riuscire a esprimere efficacemente, in modo realistico, i suoi sentimenti? Hai magari fatto appello ai suggerimenti di qualche tuo amico?
In realtà, i capitoli dal punto di vista maschile mi riescono con una facilità assurda e senza fare nessuna domanda agli amici. Può essere che in un universo parallelo o in una vita precedente fossi uomo.

Come ho scritto nella recensione, ho letto tutto il tuo romanzo in una domenica pomeriggio. Poi la sera, accendo la tv e ci sono le repliche dalla puntata uno di Beverly Hills 90210. Giorgia e Alessandro, rispetto alla prima serie di questo telefilm che ha segnato la mia generazione, sono un po’ più grandi, ma mi è subito venuto in mente un pensiero, che ora rivolgo a te è: se Questioni di cuore diventasse un film quali attori , secondo te, sarebbe perfetti per interpretarne i personaggi?
Giorgia sarebbe Alessandra Mastronardi, credo che sia la sua esatta copia. Una bellezza dolce e semplice col sorriso sbarazzino. Per Alessandro è stato un po’ più difficile, perché un ragazzo con i riccioli biondi e gli occhi azzurri non lo trovi facilmente, ma ce l’ho fatta dopo una ricerca estenuante su internet e lui è Mario Ermito. Carlo sarebbe Nick Bateman e per Annabelle non l’ho ancora trovata, ma di sicuro una modella di Victoria’s Secret.

La fine del tuo libro fa sperare in un seguito… Ho ragione? Stai scrivendo qualcosa di nuovo adesso?
Sto scrivendo il secondo libro della serie, di cui i personaggi principali saranno Carlo e Annabelle.

Hai programma delle presentazioni di “Questione di Cuore”?
Non ho ancora in programma delle presentazioni, ma chi lo sa, magari in un futuro prossimo ci saranno!

Dedica una frase del tuo libro alle nostre lettrici rosa shokking!
Quando capisci com’è avere dentro di te un’assenza, non puoi fare altro che gioire quando quell’assenza si riempie di ciò che hai sempre voluto.

Leggi anche la RECENSIONE di Questioni di cuore
Tag:  Carmen Bruni, Questione di cuore, Fabbri Editori, successo online, fotografia, amore vero, intervista

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni