Roberta Gregorio e Chichili Agency

L'ebook è in costante crescita e si sta imponendo nel mercato dell'editoria. L'agenzia letteraria Chichili Agency, di cui Roberta è responsabile in Italia, si è specializzata proprio in questo particolare canale per essere al passo coi tempo

di Silvia Menini

Pubblicato lunedi, 26 settembre 2011

Rating: 4.4 Voti: 28
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Roberta Gregorio nasce 35 anni fa in un paese bavarese dal nome impronunciabile, Fuerstenfeldbruck, da genitori “italiani all'estero”. Fin da giovane ama profondamente i libri e la scrittura, passione che cresce con lei nella continua ricerca della propria nazionalità e che riscopre solo anni dopo, quando concede a se stessa l'appartenenza ad entrambe. Il suo primo romanzo “Amore in bella Germania” è incentrato proprio su questo connubio.

L'incontro con la Chichili Agency avviene casualmente e riceve ben presto la proposta di scrivere un ebook seriale, ovvero a puntate, riprendendo il binomio italo-tedesco dei testi e per i quali non aveva trovato ancora la pubblicazione. Nascono così i personaggi: lei italiana e lui tedesco, alle prese con i problemi dettati dalla diversità culturale e dalle interferenze continue del padre di lei. “Amore in bella Germania” riscuote un discreto successo ed è il trampolino di lancio per Roberta, tanto che la giovane autrice decide di proporsi quale rappresentante di una sezione italiana della Chichili Agency per dare agli scrittori italiani la stessa opportunità di cui ha potuto usufruire lei.

Tra i vari progetti portati avanti dall’agenzia, vogliamo segnalare sulle pagine di MRS uno dei più recenti e interessanti, Chick Chick Urrà, che riguardaproprio il formato seriale e coinvolge racconti del genere Chick lit , uno dei più venduti e amati dall’universo femminile.

I testi possono essere inviati direttamente alla Chichili Agency Italia e, se valutati positivamente, verranno pubblicati.
Unica richiesta: ciascuna short story deve avere una lunghezza di circa 30 pagine in A4 e deve essere autoconclusiva. Si prendono in considerazione anche più short stories dello stesso autore, che raggiungano complessivamente, la lunghezza richiesta.
Per partecipare basta scrivere alla mail: gregorio@chichili.de.

Le puntate verranno diffuse attraverso i canali di vendita dell’agenzia in Germania, Svizzera, Austria e Italia (in working progress).
Abbiamo intervistato Roberta per sondare e capire meglio qual è stato il percorso da lei intrapreso e, soprattutto, per scoprire cosa propone agli scrittori italiani.


Che rapporto hai con la scrittura?
Con la scrittura ho un rapporto di amore profondo. È vero che io do tanto alla scrittura, ma la scrittura da anche tanto a me: gioie, dolori, soddisfazioni. Giorno dopo giorno, è diventata un po’ padrona della mia vita. La scrittura mi dice quando mi devo alzare e quando invece posso finalmente andare a dormire. Mi accompagna nei luoghi più impensati, tanto che mi capita di chiamare la cassiera del supermercato con il nome della mia protagonista. Difficile conciliare una passione talmente grande con la quotidianità. Ma noi donne siamo capaci di fare questo e altro.
 
Cosa vuol dire essere scrittori oggi?
Chi scrive oggi, si deve necessariamente confrontare con gli sviluppi di questo mercato. Pensiamo a scrittori diventati miliardari. Chi scrive, diciamoci la verità, sogna anche un po’ questo: di guadagnare bei soldini e di raggiungere gradi di conoscenza allucinanti attraverso le proprie opere. Ma nel mondo dei libri, tutto funziona come nel mondo vero: ci vuole fortuna e bisogna trovarsi nel posto giusto al momento giusto.
Ovviamente, gli scrittori di oggi, devono anche prendere coscienza di questo mondo parallelo che si sta sviluppando in modo vertiginoso: con la realtà degli ebook, ad esempio. Una realtà che non si può ormai più ignorare. L’ebook, che attualmente coesiste tranquillamente con il cartaceo, va considerato come una possibilità in più e non deve assolutamente essere temuto.
 
Come ti dividi tra Germania e Italia?
Sono sempre un po’ qua e un po’ la. Con la mente e il cuore. Con i gesti e le abitudini. Fisicamente invece, vivo qui in Italia e vado in Germania almeno una volta l’anno. Ci sono nata, non potrei farne a meno.
 
Come sei entrata nel mondo di Chichili Agency?
Onestamente mi ci sono trovata per caso. Avevo delle short stories salvate sul mio PC, che a dire di alcune amiche, alle quali le avevo fatto leggerle, erano parecchio carine. Attraverso facebook mi capitò di conoscere una scrittrice che aveva pubblicato con un editore austriaco. Senza chiedere ulteriori informazioni, decisi quindi di mandare alcuni di questi miei testi all’editore austriaco. Il giorno dopo, mi chiamò un certo Karsten Sturm, che si presentò come Direttore Generale della Chichili Agency. Mi propose addirittura di fare un ebook seriale con una di queste mie storie brevi. Andai completamente in tilt! Chichili? Ebook? Mi sembrarono tutti nomi strani e concetti vaghi, ma ovviamente accettai. E sfiderei chiunque a non farlo! Solo dopo capii che l’editore austriaco era un partner della Chichili Agency e che aveva passato i miei testi direttamente al Sig. Sturm, poiché considerati molto adatti a questo loro formato, chiamato ebook-serial.
 
Di cosa si occupa Chichili Agency e cosa può fare per uno scrittore esordiente?
La Chichili Agency può essere considerata un editore a tutti gli effetti. Unica differenza rispetto a un editore tradizionale: il formato del libro che verrà pubblicato. La Chichili non stampa i libri, ma li trasforma in formato digitale. Lo fa per i propri autori e lo fa anche per delle case editrici che hanno preso coscienza di doversi aprire all’ebook. Altri compiti della Chichili: la diffusione dei titolo propri o di altri editori attraverso canali di vendita online o nel mondo della telefonia. Tutto questo accade già in Germania, Austria, Svizzera e a breve anche in Italia.
Spesso, la Chichili, funge anche da agenzia letteraria. Quando un ebook vende bene, diventa di conseguenza interessante per le case editrici tradizionali. E noi aiutiamo e favoriamo questo passaggio. Uno scrittore esordiente, si può rivolgere a noi con maggiore serenità. A differenza delle case editrici ‘normali’, noi non temiamo le pubblicazioni per autori ancora sconosciuti. L’editore di libri cartacei deve avere la certezza di vendere bene, per poter almeno coprire le spese di stampa. Questo rischio per noi non esiste.
 
Tratta temi o argomenti specifici o spazia tra vari generi letterari?
Non seguiamo un programma specifico. Ci piace poter offrire le più svariate soluzioni e possibilità di scelta ai nostri lettori.
 
Cosa contraddistingue l'e-book e quali vantaggi presenta rispetto alla pubblicazione cartacea?
L’ebook è pratico, veloce, immediato. Un libro to go, pronto a seguirci nelle nostre giornate sempre più frenetiche. È il formato che può ri-avvicinare alla lettura le nuove generazioni, già abituate al mondo tecnologico.
Pensate che in America le vendite di ebook, sul portale amazon.com, ha superato la vendita di libri cartacei. Questo è un dato che ci deve far riflettere. Non possiamo far finta di niente.
Credo che lo sviluppo dell’ebook avverrà gradualmente, un po’ come per le fotografie. Inizialmente, nessuno voleva abbandonare il rullino. La macchina fotografica digitale veniva derisa da tutti! E ora? Come vengono fatte le foto? Certo, c’è ancora l’album fotografico per le grandi occasioni. Ed è così che sarà pure per i libri. L’ebook nella quotidianità, il cartaceo per la festa. È come un treno che sta partendo. Beato chi ci si trova sopra!
 
L'ebook seriale: ce lo racconti?
L’idea per questo formato è nata dopo un attento studio delle abitudini dei lettori, specialmente di ebook. Si va di corsa, ma non si vuole rinunciare alla lettura. Eccoci allora con delle puntate, di circa 30 pagine, leggibili in circa 10 minuti. Tempo di prendere la metropolitana per arrivare in ufficio e la prima puntata è letta. È piaciuta? Bene! Allora vada per la seconda puntata. Non è piaciuta? Allora si prova con un altro genere. E così chi legge rimane soddisfatto.
 
Che progetti hai per il futuro?
Nel futuro imminente c’è la Fiera del Libro a Francoforte dove sarò impegnata come rappresentante ufficiale della Chichili Agency Italia e durante la quale avrò modo di parlare del mio nuovo romanzo. A fine Ottobre, invece, sarò di nuovo in Germania, per la presentazione al pubblico di questa mia nuovissima opera: un romanzo chick-lit, intitolato “Wie im Märchen”, ovvero “Come in una favola” che racconta di Emma, un’agente di viaggio, mentalmente impegnata con George Clooney. All’amica, vagamente “strega”, e soprattutto alla madre, impicciona come poche, questo stato da single di Emma, non va proprio giù. Infatti, la mamma, Ingrid, di nascosto la iscrive a una trasmissione televisiva che come unico scopo ha quello di “accoppiare” i partecipanti e che si chiama proprio “Come in una favola”.


Sito dell'agenzia Chichili Agency in Italia e Pagina facebook
Per ascoltare la radio intervista a Roberta Clicca qui
Per scrivere a Roberta: gregorio@chichili.de
Tag:  Chichili Agency, Roberta Gregorio, ebook seriale, agenzia letteraria, chick lit

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni