Da Pitti Immagine a Milano Moda Uomo

Le più interessanti novità dalle passerelle fiorentine e milanesi. E l'Italia si riconferma al centro della moda maschile nel mondo

di Dea Mazzilli

Pubblicato mercoledì, 19 gennaio 2011

Rating: 3.0 Voti: 36
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dolce & Gabbana - Milano Moda Uomo '11
Le solite polemiche, fashion news, qualche particolare estroso ed osé, guest star d’eccezione e tanti stilisti di fama mondiale che creano mode lungo il sottile confine stabilito tra l’uomo e la donna. Ed ancora colori, accanto a grigi e bianchi, tagli puliti per gli abiti e, dulcis in fundo, sexy modelli alti e glabri oppure machi e un po’ “boscaioli”, biondi, bruni, rasati…(perdonatemi ma mi son fatta prendere la mano..). Tutto questo è Pitti Firenze. E tutto questo è Milano Moda Uomo.
Le due kermesse dedicate all’uomo, come tutte le stagioni, provocano, stupiscono e fanno parlare di sé.
 
Armani, Gucci, Prada, Zegna sono solo alcuni dei nomi che stanno calcando le passerelle della Milano da bere che inforca ancora una volta lo scettro della moda in questa fashion week. E come non parlare degli intramontabili Dolce Domenico e Gabbana Stefano che portano alla ribalta per i prossimi freddi un moderno ed eccentrico uomo dandy, che spazia tra velluti damascati e piumini rosso vermiglio, un principe moderno che arrotola l’orlo dei pantaloni in una distratta piega facendo intravedere l’anfibio. Infine, con fare vagamente collegiale, indossa camice bianche in cotone e t-shirt stampate in un meraviglioso connubio tra lusso e sregolatezza.
 

Missoni - Milano Moda Uomo '11
E poi Missoni che ci presenta un barbuto e capellone maschio che da lupo di mare si trasforma in chic boscaiolo grazie a maglioni e golf tipici della maison. Caldissimi e voluminosi racchiudono il segreto e la poesia dell’autunno e la spietatezza e il rigore dell’inverno, avvolgendo in un abbraccio che va dal marrone al bianco ghiaccio.
 
Con un balzo giungiamo nella culla del rinascimento per sbirciare le collezioni di Pitti Immagine Uomo che quest’anno ha registrato quasi il dieci per cento in più dei compratori esteri.
 
Decisamente più provocatoria la manifestazione fiorentina, ci fa assistere al particolare “sbarco” di sexy toys alieni, coloratissimi giocattoli erotici raffiguranti extraterresti, linea firmata da Boxxxer (ideata e prodotta dall’azienda milanese Paradise). Tutti ricaricabili a batteria non saranno esclusiva dei sexy shop ma bensì degli scaffali dei negozi!
 

Oliviero Toscani - Calendario 2011

Ancora provocazioni con il calendario di Oliviero Toscani per il Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata, che ritrae il pube femminile in 12 scatti: il fotografo più chiacchierato del panorama italiano si è così guadagnato la segnalazione all’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria del Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna. Forse troppo osè? Infondo un pube è solo un pube, no?
 
Ma non è finita qui, perché il 13 gennaio ha fatto capolino una special guest d’eccezione: l’innovativo stilista inglese Gareth Pugh (guest designer donna, ndr) che ha presentato un fashion film diretto da Ruth Hogben presentando una visionaria collezione ispirata alle icone religiose e al toscanissimo e vistoso stile fiorentino; date un’occhiata perché le immagini parlano da sole.
 

Trussardi - Pitti Uomo Immagine '11
Pitti festeggia anche un compleanno importantissimo, ovvero i 100 anni della maison Trussardi che ci ha regalato un lustro di eleganza ed ha voluto celebrarsi nella cornice di Stazione Leopolda con le  creazioni dello stilista Milan Vukmirovic, che ritraggono un seducente uomo dal look deciso ed accattivante grazie a strutturati capospalla in pelle ultra pesanti e stilosi e cappotti in fustagno con il collo a lancia,  maxi bag disinvolte e scamosciate o bandoliere ed occhialoni da aviatore per il tempo libero.
 
Non aggiungo altro amiche di MRS, a parte il fatto che ancora una volta siamo al centro del mondo della moda.
 
Vi amo mie meravigliose icone fashion rosa shokking!
 
 
Tag:  Pitti Immagine, Milano Moda Uomo, Dolce & Gabbana, Missoni, Oliviero Toscani, Trussardi

Commenti

19-01-2011 - 14:03:56 - Alberto V
Glamourissima Dea, come sempre i tuoi articoli sono immensa fonte di ispirazione. Devo dire di essere rimasto a dir poco folgorato dal look della proposta Missoni: per la precisione trovo il boscaiolo chic il massimo del post-moderno, il traid d'union fra virilità ed eleganza, fra città e campagna, fra uomo e animale. Purtroppo, però, mi trovo nell'infelice situazione di chi la natura ha privato della propria folta chioma: espertissima Dea, suggerisci l'uso di una parrucca, oppure dovrei rinunciare a questo look che tuttavia ben rispecchia la mia personalità più profonda? Ancora, vorrei provare ad anticipare i tempi: è possibile che l'anno prossimo vada di moda il pescatore irpino (tipologia estetica che trovo molto molto sottovalutata)? Devo peraltro dire che il cappello di Missoni raffigurato nella foto è pressoché identitico a un modello che ho visto esposto nella boutique "Caccia & pesca" in via Po, a Chivasso: meglio rimanere fedeli al brand Missoni, oppure è accettabile acquistare il più economico modello sportivo? (regalano anche 200gr di esce vive...) Grazie Alberto V
19-01-2011 - 21:24:36 - cristina
carissima fashionissima come sempre ti ringrazio per le tue dritte, questa volta noi amiche di mrs abbiamo il compito di aiutare i nostri boys nel rinnovo dell'armadio per il prox inverno! Non male l'uomo un pò boscaiolo. Un commento ad Alberto: non ti preoccupare se non hai una folta chioma a noi donne piace ancora l'uomo rasato stile David Beckham!!! Ciao a tutte/i !!!!!!!!!
20-01-2011 - 14:15:17 - anonimo
Alberto, mio piccolo grande fan di MRS, la testa pelata ha fascino ed è sexy, non preoccuparti il vecchio lupo di mare è meraviglioso anche senza chioma alcuna! Per quanto riguarda il cappello...CACCIA & PESCA NO!!!!!! Piuttosto dai un'occhiata da Decathlon dando una mano alla globalizzazione della moda.. Baciiiii!!! Dea
20-01-2011 - 14:22:52 - anonimo
W la pelata! Dea
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni