Hermès e Comme de Garçon in una capsule dedicata ai foulard

Un po’ di Haute Couture è sempre gradita tra le pagine dedicate alla moda di MRS, su cui presentiamo una chicca niente male scovata nel patinato mondo del fashion

di Dea Mazzilli

Pubblicato mercoledì, 5 dicembre 2012

Rating: 4.9 Voti: 20
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Dopo Yayoi Kusama e Louis Vuitton, ecco un nuovo lussuosissimo featuring d’alta moda: stiamo parlando di Hermès & Comme de Garçons, che hanno creato una doppia mini collezione da portare ovunque!
 
Infatti la capsule sarà dedicata totalmente ai foulard e in particolare allo storico “Carré” 90 cm per lato con le stampe geometriche tipicamente hermèsiane che prenderà vita grazie all’enigmatica genialità di Rei Kawakubo, fondatrice dello storico marchio Comme de Garçons.


Attorno alla piccola e lussuosa collezione aleggia un velato mistero. Si chiamerà Comme des Carrès, uscirà a febbraio e avrà due temi principali: il “Noir et Blanc” e il “Couleur”.
 
Ho sempre provato un grande rispetto per la tradizione e il know-how artigianale di Hermès” ha dichiarato la stilista, che ai microfoni di tutto il mondo spiega come è stato stimolante fondere i tableaux tipici di Hermès con i frutti della propria fantasia, inserendo nuovi elementi e immagini astratte.

Non ci resta che aspettare il mese di febbraio 2013 per assistere a questo fantastico matrimonio cool che verrà “celebrato” in primis nei negozi “Comme” di Parigi, New York e Tokyo, per poi arrivare a Londra e in tutto il resto del mondo!

Stay Tuned, Rosashokking Girls!

Mondo Rosa Shokking in collaborazione Moda e Abbigliamento
Tag:  Hermès, Comme de Garçons, capsule, foulard, Comme des Carrès, Rei Kawakubo, Haute Couture

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni