Laura De La Vega. Estro e creatività nelle sue borse Made in Italy

Su Mondo Rosa Shokking le interviste ai giovani stilisti che hanno partecipato alla sfilata organizzata da DialogoTv in occasione dell'Innovation Festival, tenutosi lo scorso febbraio presso il Palazzo delle Regione Lombardia a Milano

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
IF, Innovation Festival, l’evento rivolto alla promozione della cultura dell’innovazione, si è tenuto a Milano il 27 e il 28 Febbraio scorsi. Mondo Rosa Shokking aveva già dato notizia dei laboratori, dei workshop, e delle performance legati a questo importante e internazionale progetto, parlando anche della sfilata di Moda realizzata grazie a DialogoTv, la Tv web Milanese che si occupa di attualità.
 
Sei giovani ed emergenti stilisti hanno avuto l’opportunità di partecipare al Fashion Show: Gianluca Saitto, Garbagelab, Glix, Laura De La Vega, Riccardo Rizieri e Nicoletta Fasani. Li abbiamo incontrati uno ad uno, per conoscerli e farci raccontare qualche particolare sul loro lavoro e sui loro progetti.
 
Chiudiamo questa carrellata di giovani promesse del mondo della moda e del fashion design con Laura De La Vega.

Creatrice di accessori, ha debuttato nel 2009/2010 con la collezione I love vintageLe sue borse sono realizzate con pellami pregiati e ricami a mano, per garantire unicità del prodotto. Estro e creatività rigorosamente Made in Italy.

Quando ti sei appassionata alla moda e cosa ti ha spinta a intraprendere questa strada?
In realtà non mi sono mai appassionata veramente alla moda… Negli  anni di lavoro presso varie case di moda nel milanese, mi sono contemporaneamente dedicata a un progetto di design specializzato in pelletteria. Fino a quel momento avevo messo le mie idee a disposizione del settore legato all’abbigliamento, ma  la mia creatività mi portava sempre di più verso la prospettiva di un progetto personale. Poi, il passaggio da quelle che erano le mie idee su carta, alla prima borsa realizzata e finita, ha necessito di mesi di ricerca, sia per i materiali che per l’acquisizione della dimestichezza nella creazione del prodotto.
L’appoggio di iniziative per la nuova impresa, nonché la fortuna di aver incontrato e aver potuto contare sulla professionalità di Elena Masciadri come fotografa, e tanti piccoli talenti trovati nella persone care a me vicine, hanno fatto in modo che LDV potesse presentarsi egregiamente alla sua prima uscita.
 
Quale  è stato il tuo percorso di studi prima e lavorativo poi? Cosa pensi dell’ambiente del fashion?
L'arte è stata la linea guida delle mie scelte di studi, dal liceo artistico fino alla frequentazione dell'Istituto Marangoni, con specializzazione in fashion designer. All’interno dei miei lavori si trova un’ispirazione che passa dalla pittura nel ricamo di perline colorate a motivi cachemire, alla scultorea rappresentazione della borsa a guscio dell'ultima collezione.
 
Come e a cosa ti ispiri per le tue creazioni? C’è un filo conduttore costante o ci sono state variazioni legate al passare del tempo e degli eventi?
L’artista a cui sono maggiormente legata è Tamara De Lempicka, da cui traggo la forza per emergere in una realtà  - quella della moda - così legata alla figura umana. Amo fondere sensibilità artistiche diverse, come il ballo e la creazione di eventi, in cui anche le mie creazioni riescono a trovare posto.

Descrivi con tre aggettivi il tuo stile
Qualità, Design, Made in italy


Tag:  Laura De La Vega, stilista, Innovation Festival, Milano, DialogoTv, borse, pelle, design

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni