L'intervista. 101 cose da fare in gravidanza e prima di diventare genitori

Lucia Tilde Ingrosso e Giuliano Pavone ci raccontano in una guida utile e spirtitosa cosa significa diventare genitori nel XXI secolo e incontreranno i lettori giovedì 23, presso Il Mio Libro, in occasione di un nuovo Aperitivo con... gli Autori

di Carlotta Pistone

Pubblicato martedi, 21 giugno 2011

Rating: 4.1 Voti: 7
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Newton Compton Editore
Di 101 ne sono ormai stati sfornati su ogni argomento, così come di guide dedicate a mamme e bebè se ne trovano in tutte le salse. Come vi è venuta l’idea per questo 101 cose da fare in gravidanza e prima di diventare genitori e in cosa si distingue rispetto a quelli già pubblicati?
E’ tutta vita vera e vissuta in prima persona. Poi siamo scrittori e mettiamo su carta ogni esperienza. E attendere nostra figlia Stella è stata sicuramente una delle esperienze più importanti della nostra vita. Un periodo diverso da tutti gli altri, che meritava di essere raccontato. E da cui abbiamo tratto consigli (speriamo) preziosi anche per le altre coppie. Non siamo partiti però solo dalla nostra esperienza personale (che rischiava di essere riduttiva e poco significativa) ma abbiamo attinto anche a quella di amici e parenti.

Per esperienza personale so che trovare e scrivere 101 consigli utili, brillanti e accattivanti, anche da un punto di vista narrativo, non è un’impresa facile. Voi a chi e cosa vi siete ispirati per mettere insieme l’articolato complesso di idee della vostra “guida”?
La vita è così sfaccettata che 101 sono anche pochi! E infatti stiamo già pensando ai successivi 101, nel periodo 0 3 anni!
 
Tra tutti i vari spunti che date ai futuri genitori ce n’è qualcuno [magari uno a testa] in particolare che ritenete fondamentale per affrontare il periodo della gravidanza nel modo più sereno e “divertente” possibile? Per Lei e per Lui?
Per entrambi: godetevi ogni minuto che state vivendo. E’ diffusa la tendenza a “non vedere l’ora che” sia passata la nausea, si veda la pancia, sia noto il sesso, arrivi il momento del parto… In questo modo, però, si perde tutto il gusto del momento, dell’attesa. E si rischia di rimpiangere il passato.
Per lei: goditi i privilegi della gravidanza. E quindi: accetta il posto sui mezzi pubblici, fatti portare una pizza ai peperoni alle tre di notte, sveglia il tuo partner anche solo per un bacio, fai lunghi bagni, spalmati tutta di creme costose… Una volta nato il baby, le attenzioni saranno quasi tutte per lui/lei.
Per lui: la tua opinione su questioni di gravidanza non è richiesta. Per una volta è l’uomo a dover stare un passo indietro, a svolgere un ruolo “ancillare”. E meno male: certe espressioni, come “ovulazione” o “placenta previa” ci appaiono misteriose come formule sciamaniche. Se azzardiamo commenti, diremo qualche bestialità. Meglio prendere atto che il nostro ruolo è quello di annuire in modo rassicurante a qualsiasi incomprensibile baggianata ci confidi la nostra lei. Un compito che potrebbe essere tranquillamente portato a termine anche da un picchio di legno, di quelli che vanno su e giù con un moto perpetuo.
 
Invece qualche suggerimento grazie al quale, secondo la vostra guida, il nascituro sarà eternamente grato ai propri genitori?
Uno su tutti: la scelta del nome. Niente di pomposo (Adalberto e Maria Beatrice), ridicolo (Oceano e Asia) o fantasioso (Brenno e Morgana). Evitare le cacofonie e i cattivi abbinamenti con il cognome. Ma stare anche attenti a non scadere nella banalità. Prima della nascita, fate un salto ai giardinetti e prestate orecchio ai nomi più diffusi. Non pensate che di Sofie, Mattei, Giulie e Filippi ce ne siano in abbondanza?
 
Cosa vuol dire, oggigiorno, diventare genitori?
Fare un salto nel buio. Prendersi una grande responsabilità. Mettere in conto un impegno di educazione e mantenimento di almeno 25 anni. Ma anche mettere un piede nel futuro. Fare la cosa più importante in assoluto. E vivere la gioia più intensa e profonda.

Ora che il libro è stato scritto e le “regole” impresse in modo indelebile su carta, vorrei da voi una confessione: quando aspettavate la vostra bimba quanti dei vostri stessi consigli siete riusciti a mettere in pratica e quali state invece rimpiangendo di non aver tenuto in debita considerazione?
Quasi tutti, a dire il vero. E anche la vita ce la siamo abbastanza goduti, prima, da non essere rattristati dalle piccole rinunce patite in gravidanza e con un figlio piccolo. Poi i figli crescono e, piano piano, si riprende a uscire, viaggiare…

Ancora un libro di successo scritto a quattro mani dalla coppia Ingrosso-Pavone. Come vi siete organizzati in questo caso per la stesura dei  101 capitoletti della guida e quale progetto comune – e non - avete in serbo per i vostri lettori?
Ci siamo divisi gli argomenti, all’inizio. Salvo poi rileggerci e rivederci i pezzi, l’uno con l’altra. Tanto che adesso non sempre siamo in grado di dire da chi è stato scritto il singolo punto.
Progetti futuri? Lucia insisterà con i gialli milanesi, sia con Sebastiano Rizzo che con un altro investigatore. E poi punta a un nuovo personaggio seriale, diverissimo da Rizzo e ancora top secret. Intanto è in uscita prima dell’estate “Curriculì curriculà”, scritto con lo pseudonimo di Assunta Di Fresco e in cooperazione con Enza Consul, pubblicato da Arpanet. E’ un manuale semisierio che insegna a trovare lavoro in tempo di crisi.
Giuliano è al lavoro sul suo nuovo romanzo, il secondo dopo “L’eroe dei due mari”. Sarà un’altra commedia ambientata in Puglia, ma questa volta nel passato e con riferimenti al mondo del cinema invece che a quello del calcio. Ma il suo più prossimo all’uscita è “101 perché sulla storia di Milano”, scritto con Marco Dell’Acqua e in fase di completamento proprio in questi giorni.
 

Leggi anche la recensione in DALLA LIBRERIA ROSA SHOKKING

 

MRS ti invita a L'APERITIVO CON AUTORE:

presentazione del libro di Lucia Tilde Ingrosso e Giuliano Pavone

101 COSE DA FARE IN GRAVIDANZA E PRIMA DI DIVENTARE GENITORI



(modera Carlotta Pistone)


Giovedì 23 giugno, dalla ore 19.00 presso Il Mio Libro
Via Sannio 18, Milano


per info: 02 39843651 - E-mail: info@ilmiolibromi.it



 
Tag:  101 cose da fare in gravidanza e prima di diventare genitori, Lucia Tilde Ingrosso e Giuliano Pavone, Newton Compton Editore, vita di coppia, ironia, bebè, consapevolezza

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni