Basta discriminazioni!

Un comitato e un sito per difendere la tutela della maternità e il diritto al lavoro

di Valentina Paternoster

Pubblicato lunedi, 13 dicembre 2010

Rating: 5.0 Voti: 3
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Maria Quarato è una sindacalista che lavora presso l'ufficio legale. Non solo, è l'ideatrice e la fondatrice del sito www.bastadiscriminazioni.it, dedicato a tutte le donne lavoratrici che subiscono discriminazioni sul posto di lavoro: "Ho avuto modo di conoscere da vicino storie di donne lavoratrici, vessate per aver scelto di fare un figlio. Scavando nei loro vissuti scoprivo che erano state indotte a dimettersi, o erano state trasferite, o al rientro dalla maternità non avevano più trovato la scrivania, il computer, o erano osteggiate dai loro datori di lavoro o addirittura dai loro colleghi".

Nel 2006 Maria fu contattata dalla redazione di "Racconti di vita", alla ricerca di donne che testimoniassero la propria difficoltà di essere madri e lavoratrici nella puntata monografica "Ma in Italia la maternità è davvero tutelata?”. "Volevano intervistare lavoratrici sulle questioni discriminatorie. Ma non trovarono nessuna disposta a parlare, solo una donna ripresa di spalle che voleva rimanere nell'anonimato. Le donne lavoratrici avevano  paura di chiedere pubblicamente il rispetto dei propri diritti, anche la semplice tutela del diritto alla maternità, nel timore di subire rappresaglie da parte del proprio 'datore di lavoro'. E questo proprio quando sembra che tutti vogliano andare in televisione a  mostrare i propri corpi e raccontare i fatti più intimi".

Questa fu la spinta finale alla nascita del comitato e del sito, in collaborazione con l'associazione "Amiche di Abcd", con l'intento preciso di denunciare casi di discriminazione, riportando le esperienze concrete di donne discriminate e dando l'opportunità a chiunque di scrivere e di denunciare le ingiustizie subite. "Perché è importante - sottolinea Maria - sconfiggere la  paura di rivendicare i propri diritti e la solitudine delle donne discriminate in un periodo così particolare delle loro vita". Non solo: il sito mette a disposizione strumenti per conoscere le norme di tutela, indirizzando le lavoratrici verso enti e associazioni di donne che possano tutelarle.

La legge che tutela la maternità vacilla sempre di più di fronte alla situazione economica non facile: le nuove generazioni, quelle dei trentenni prossimi genitori, sono vessate dalla mancanza di stabilità economica e lavorativa, e il nuovo Collegato sul Lavoro, approvato poco più di un mese fa dal Parlamento, non aiuta. Per non parlare della legge 53/2000 sulla Conciliazione dei tempi del lavoro e della famiglia, inapplicabile per il blocco dei fondi da ben due anni, e poco si sa per il futuro.

"Abbiamo una legge rigorosa, per noi sindacaliste un faro, una legge di tutela che nessuno osa mettere in discussione apertamente. Eppure sotterraneamente i datori di lavoro hanno dichiarato guerra alle lavoratrici/madri e  alla legge sulla maternità". Della serie: per fare figli ci vuole coraggio e un pizzico di follia.
Tag:  www.bastadiscriminazioni.it, Amiche di Abcd, Maria Quarato, maternità, sindacato, discriminazioni, lavoro, conciliazione

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni