Daniela Gambino. L'intervista

L'autrice di 10 gay che salvano l'Italia oggi ci parla del suo libro approfondendo alcuni degli argomenti maggiormenti legati al problema dell'omofobia nel nostro Paese

di Carlotta Pistone

Pubblicato martedi, 7 giugno 2011

Rating: 4.3 Voti: 11
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Daniela Gambino
Come mai hai deciso, o meglio, hai accettato (a seguito della proposta dell’editor di Laurana, Gabriele Dadati) di scrivere questo libro?
Perché scrivere, fare delle pubbliche-azioni è il mio mestiere. Purtroppo c’era bisogno di scrivere un libro così. Dico purtroppo perché denuncia un limite della nostra società.
 
E per quale motivo hai scelto proprio questi personaggi per rappresentare i “10 gay che salvano l’Italia oggi”?
Perché sono parte del mio immaginario, sono entrate nella mia vita svariate volte, dalla musica, dalla tv. Sono parte della storia di questo paese.
 
Quali svolte hanno subito i percorsi politici, artistici, sociali di questi personaggi dopo il coming out?
La decisione di dirlo è stato un modo per vivere appieno la loro vita, come ho scritto nel libro, usando un termine desueto, questo gesto liberatorio, naturale, li rende esemplari.
 
Quanto pesa ancora in Italia l’ipocrisia che di fatto nasconde un respingimento di modelli non tradizionali? In altri termini quanto, ad esempio, il recente attacco ad Anna Paola Concia avvenuto a Roma è sintomatico di un atteggiamento ben più diffuso rispetto al fenomeno isolato?
C’è un’accettazione di facciata, “quel per me possono fare quello che vogliono”, che però nel privato, nel chiuso delle loro case, ferisce. Non esiste una dimensione pubblica delle coppie gay, viene loro continuamente chiesto di non fare riferimento alla loro dimensione intima. Penso che se venisse chiesto a noi eterosessuali troveremmo molto da ridire.
 
Visto dal di dentro, attraverso gli occhi di questi 10 personaggi, quanto siamo lontani da uno stato laico che non ha paura dei gusti sessuali dei suoi cittadini, ma ne fa in qualche modo un valore da proteggere?
Tantissimo. Capisci dalle loro storie che riuscire ad essere sereni è un’enorme conquista. Ed uno stato che crea delle differenze non risponde appieno ai bisogni dei suoi cittadini.
 
Anche alla luce della Giornata Mondiale contro l’Omofobia che ha avuto luogo questo 17 maggio, in cosa si differenzia ancora l’Italia rispetto ad altri Paesi - europei e non - nel modo di concepire, garantire e proteggere l’omosessualità? (Dai vari punti di vista: politico, culturale, sociale, legale..)
Non sono io che devo rispondere a una domanda del genere, è un quesito che dovrebbero farsi in tanti. Se facciamo un giro su internet ci rendiamo conto che in fatto di legislazione dei diritti della comunità gay siamo il fanalino di coda.
 
Tag:  10 gay che salvano l’Italia oggi, Daniela Gambino, Laurana, Dieci, omosessualità, coming out, pregiudizi, omofobia

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni