Eve Ensler in Italia contro la violenza sulle donne

A Torino e a Milano due importanti appuntamenti tra letteratura e teatro con l'autrice de I monologhi della vagina, per difendere la dignità e il diritto alla libertà di tutte le donne

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 26 marzo 2012

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Se non ora quando. Contro la violenza e per la dignità delle donne è il nuovo volume curato da Eve Ensler e Molly Doyle (edito da Piemme) che verrà presentato sabato 31 marzo, ore 15.00, presso il Circolo dei Lettori di Torino.
 
Il titolo, con un esplicito richiamo al movimento per le donne nato l’anno scorso in Italia, è già di per se rivelatore del tema affrontato nel libro, ossia la violenza perpetrata a scapito dell’universo femminile, in ogni forma, in ogni dove, un libro in grado di arrivare dritto al cuore del dibattito sociale e civile sulla questione.
 
La violenza sulle donne è ovunque: questo il messaggio che vuole scuotere la coscienza del lettore. In alcuni paesi del mondo è plateale e brutale. Così quotidiana da sembrare ineluttabile. In altri, in quella “progredita” realtà occidentale che ben conosciamo e in cui le donne hanno conquistato almeno formalmente ogni diritto sociale, civile, politico, essa invece è insidiosa, strisciante, nascosta. Perfino glamour, talvolta.
 
A contribuire alla stesura di questo volume, un coro di voci autorevoli colme di sdegno, nomi importanti di scrittori, come Dave Eggers e Edwige Danticat, femministe storiche come Alice Walker e Carol Gilligan, e celebrità come Jane Fonda e Kathy Najimy, che si sono uniti all’energia inarrestabile della Ensler per strappare i lettori alla loro passività.

Così Michael Cunnigham ci parla di automutilazione; Eggers di rapimento in Sudan; la Gilligan racconta di una figlia testimone di continue violenze sulla madre; Susan Miller di donne sole nel crescere i figli; Patricia Bosworth testimonia intimamente dello stupro subito. Solo per citare alcuni degli scritti.

E tutti, in fondo, rilevano un’unica, bestiale realtà: la violenza femminile è tentacolare e multiforme. Se andiamo in Congo, in Ruanda, in Darfur, le donne, lo sappiamo, sono vittime di stupri etnici e politici, rapite, picchiate e violate perché pedine fragili sullo scacchiere dei conflitti tribali. Se restiamo qui, in Italia, in America, sono tante le compagne, le mogli che quotidianamente vengono picchiate tra le mura di casa. E le figlie costrette a esserne testimoni impotenti. Non basta lavorare, fare politica, avere ottenuto per legge pari libertà e pari diritti degli uomini. Ad uno sguardo più consapevole e attento, le sorelle africane non sono lontane da noi.
 
Racconti, toccanti, tragici, arrabbiati, ispirati, emozionanti e a tratti leggeri e poetici, che hanno lo scopo di non farci abbassare la guardia, mai, quando si tratta della dignità della donna.
Un bene che va difeso per un mondo migliore.
 

Eve Ensler sarà invece a Milano lunedì 2 aprile, data in cui nel nostro paese si tiene il V-Day , manifestazione solidale internazionale fondata dalla stessa Ensler a New York nel 1998.

Per questa occasione, all’interno della cornice del Teatro Elfo Puccini, saranno alcune attrici insieme a famose esponenti del mondo politico e sociale, a dar voce a I monologhi della vagina.

Lo spettacolo, in scena alle ore 20.30 presso la Sala Shakespeare, vedrà la partecipazione di Malika Ayane, Anita Caprioli, Maria Cassi, Sandra Ceccarelli, Lella Costa, Geppi Cucciari, Maria Silvia Fiengo, Federica Fracassi, la Pina dj, Marina Massironi, Daniela Piperno, Stefania Rocca, Assunta Sarlo, Marina Senesi, Cecilia Strada, Benedetta Tobagi, Paola Turci, Lorella Zanardo
 
L’intero incasso della serata verrà devoluto all’Associazione Cerchi d'acqua.

 
Per info e prenotazioni sull'evento milanese cliccare QUI
A cura di Eve Ensler e Molly Doyle
2012, Piemme
pp. 224   € 15,00
Tag:  Se non ora quando. Contro la violenza e per la dignità delle donne, Eve Ensler, Piemme, I monologhi della vagina, Circolo dei lettori, Teatro Elfo, Torino, Milano, V-Day

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni