Le quote rosa shokking di Pisapia. 50% di donne al comune di Milano

La giunta Pisapia e le donne: un vicesindaco e 6 assessori su 12. Non male!

di Valentina Paternoster

Pubblicato sabato, 11 giugno 2011

Rating: 4.3 Voti: 9
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Il nuovo sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha presentato venerdì la sua giunta: 13 poltrone, una per sé le restanti per gli assessori, tutte sullo stesso piano. La presentazione è avvenuta in sala Alessi a Palazzo Marino, affollatissima perché per la prima volta il sindaco ha aperto anche a tutta la cittadinanza.
La giunta è stata composta in tempi record: molti nomi noti, altri meno, un'età media ragionevolmente bassa. La novità però per noi più importante è la composizione di questa giunta: 12 assessori di cui 6 donne. Presentiamole!

Maria Grazia Guida è il nuovo vicesindaco. Già presidente della Casa della Carità, ha una formazione da assistente sociale che la aiuterà anche nella gestione della delega all'Educazione. A questa si aggiunge la delega per i  Rapporti con il consiglio e l'attuazione del programma.
Daniela Benelli era capolista a Milano per Sinistra Ecologia e Libertà. E' ideatrice delle tante iniziative culturali di Milano: da Invito a Teatro a Cannes a Milano, oltre che promotrice dell'unico centro di interculturalità a Milano, la "Casa delle culture del mondo". Per la sua profonda conoscenza del territorio milanese, sarà assessore all'Area metropolitana, decentramento e servizi civici.
Chiara Bisconti è direttore HR del Gruppo Sanpellegrino SpA, facente parte della multinazionale Nestlé. Si occupa anche per l'azienda del progetto per la promozione delle pari opportunità. Forte di questa esperienza, ricoprirà l'incarico di assessore al benessere, alla qualità della vita, allo sport e al tempo libero.
Lucia Castellano è il direttore del carcere di Bollate. Da sempre si è occupata delle diverse forme di reinserimento sociale e tossicodipendenza. Sarà assessore alla Casa, al demanio e ai lavori pubblici.
Lucia De Cesaris, avvocato, si occupa da anni di ambiente, urbanistica e diritto amministrativo. Per la sua competenza sarà assessore per il Comune di Milano all'urbanistica e all'edilizia privata.
Cristina Tajani, 32 anni, lavora presso il Centro Studi della Camera del Lavoro di Milano ed è segretaria del sindacato dei lavoratori della conoscenza (FLC-Cgil) con delega all'università. Sarà assessore alle politiche per il lavoro, allo sviluppo economico, all'università e alla ricerca.

Auguriamo a tutte buon lavoro: nostro compito sarà monitorare l'operato, lanciare spunti e, perché no, offrire aiuto. Alzi la mano, insomma, chi ha bisogno di un consiglio rosa shokking!

 

Tag:  Milano, Comune, giunta, donne, 50&50

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni