Rubina Brut Rosé, le bollicine che non ti aspetti

Una bollicina vestita di rosa shokking ci accoglie con una carezza sensuale, inaspettata e piacevolmente fresca.

di Federico Graziani

Pubblicato lunedi, 17 maggio 2010

Rating: 4.1 Voti: 11
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Foto Courtesy of Monte delle Vigne
Monte delle Vigne, ormai assodata realtà vitivinicola dell’appennino parmigiano, ha prodotto uno spumante rosato dal colore meraviglioso.
L’azienda vinifica diverse etichette di interesse, come la Malvasia Callas, sensuale nei profumi e docile al palato, e il Rosso Nabucco, ricco assemblaggio di Merlot e Barbera da medio invecchiamento, ma a catturare la nostra attenzione è soprattutto lei, Rubina. Unica nelle sue sfumature e nella vivace tonalità, questo Brut Rosé colpisce perché insolitamente preciso, è veramente rosa!
foto courtesy of Monte delle Vigne

Siamo ad un punto di non ritorno, per la prima volta questo colore e il vino si associano in modo perfetto, senza ombra di dubbio segue un naso intrigante, che ricorda il fondersi di fragole e panna, una cremosità viva, dolce e posata. Il palato accenna ad una freschezza persistente, invitante. Le sue bolle non derivano da una rifermentazione in bottiglia come avviene in Champagne e in Franciacorta ma da quello che viene definito uno “Charmat lungo” ossia vinificato in autoclave e con una lunga permanenza sui lieviti, operazione che rende più complesso e ampio il bouquet di vini spumanti vinificati in grandi contenitori.

Mi soffermo a pensare a quali ragioni possano portare ad una tale brillantezza, poi con l’aiuto di Andrea Ferrari, responsabile di questa innovativa cantina, capisco. Il vitigno è la Barbera, storicamente coltivato nelle Langhe e che attraverso Oltrepo Pavese e Colli Piacentini è giunto sino a qui. Non a caso la Barbera è una delle uve rosse con la maggiore freschezza e acidità e questi riferimenti mantengono, per un equilibrio chimico, il colore di una brillantezza non riproducibile. Il vino è rimasto solo poco tempo a contatto con le bucce e questo ne ha permesso l’acquisizione di una tonalità speciale e la fragranza e leggerezza di un nobile rosato. E pensare che bastava così poco!
Perché non ci ha mai creduto nessuno mi sono chiesto, come mai in un mondo dove l’immagine e le vesti sono così importanti, solo ora ci rendiamo conto che mancava un vino che conquista per il colore?



Monte delle Vigne
Via Monticello, 13
Ozzano Taro (Parma)
Tel. +39 0521 309704
E-mail: mdv@montedellevigne.it

www.montedellevigne.it

Tag:  Rubina, Barbera, Monte delle Vigne, Andrea Ferrari

Commenti

21-05-2010 - 19:49:00 - Chicca
Bollicine rosa shokking... che meraviglia!!!
08-06-2010 - 09:55:00 - fg
davvero stupende! ..e arriverà una Barbera super, da fare invidia ai Piemontesi..
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni