Elita design week music Festival. Work Hard, Party Harder

Con un mix di cultura contemporanea, dalla musica al design, passando dalle forme d'arte e di intrattenimento più innovative, ecco tutti gli appuntamenti firmati ELITA che animeranno la città di Milano dal 18 al 22 aprile

di Carlotta Pistone

Pubblicato lunedi, 16 aprile 2012

Rating: 4.6 Voti: 5
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Coincidenze a parte, il fatto che dopo 7 mesi di entusiasmanti domeniche, la stagione del Sundaypark si concluderà con la 7ma edizione di Elita Festival, suona davvero di buon auspicio. E il termine "suona" non potrebbe essere più azzeccato in questo contesto!  
Anche nel 2012 Elita torna infatti a stupire, in nome della qualità, il pubblico internazionale della Design Week milanese, dal 18 al 22 Aprile, al grido di: "Work Hard, Party Harder".
 
E se il 7 lo consideriamo come un portafortuna, il 3 resta, pur sempre, il numero perfetto. Quindi ecco che per il per il terzo anno consecutivo il cuore del festival sarà il Teatro Franco Parenti, sancendo quel sodalizio che contribuisce ad accrescere il ruolo sempre più centrale del distretto Porta Romana Design e delle sue proposte creative, durante il Salone del Mobile milanese, attraverso contenuti ad hoc studiati e proposti da Elita con eventi e iniziative sul territorio.
 
Il Teatro Franco Parenti diventerà così l'Elita Theatre, scenario di concerti live, conferenze, dibattiti, installazioni artistiche, sino alla giornata finale, il 22 aprile, con il "Sundaypark Special Design Week Closing Party", in collaborazione con IED e fuorisalone.it. Una domenica speciale rivolta a tutti, anche ai più piccoli, dove troveranno spazio il market creativo di giovani designer selezionati da extras'mall, le incursioni teatrali di Democomica, i reading letterari di Torno Giovedì (nei prossimi giorni su MRS tutte le info sulla loro performance live: domenica 22 aprile, ore 18.30 - Saletta Bianca), l'elita Freestyle Battle, l'aree food, laboratori e musica.
Gli appuntamenti che costelleranno le giornate di Elita Festival sono tanto numerosi e multiformi da permettermi di darvi un consiglio: prendete agenda e cliccate qui per consultare il DAILY PROGRAM oppure date una sbirciatina alla pagina dedicata su FB.

Nuovo punto di riferimento diurno del festival è Ostello Bello, il nuovo ostello di Milano, l'headquarter del festival che accoglierà "Elita Scramble", il ciclo di concerti ad ora di pranzo in collaborazione con Rolling Stone Magazine. 

Ancora più ricco il citynetwork, grazie al quale elita si irradia su tutto il territorio metropolitano attraverso la rete dei suoi partner: dai club più rinomati e underground (Live Club, Magazzini Generali, Tunnel, Magnolia, Rocket, Bitte, Q21, 65MQ, Dude Club) alle location più suggestive (Terme di Porta Romana).

Protagonista assoluta del festival è la MUSICA in ogni sua forma contemporanea: il pop elettronico di Little Dragon, il rock visionario di Connan Mockasin, la techno orchestrale di Brand Brauer Freak Ensamble, il cross-over di Ghostpoet, il rock intimista di Walls e Chelsea Wolfe, l'elettronica raffinata di Vondelpark e Koreless, le atmosfere vintage di Jesse Evans, il cupo live elettronico di The Field, due band italiane tutte da scroprire, Esperanza e Iori's Eyes, per una grande varietà di generi musicali che è la cifra stilistica di elita sin dalla prima edizione. Ma elita è anche fedele alle sue origini legate al mondo del clubbing ed in questo ambito non mancano i grandi nomi tra tutti il fenomeno Skrillex, producer super-star e grande performer, ma anche il super ospite Richie Hawtin in coppia con la reginetta inglese della house music Maya Jane Coles, l'intellettuale proposta di Matthew Herbert, la house di Jamie Jones e Soulclap, la dance elettronica di Switch - e le nuove scoperte come Moullinex, Onra, Tale of Us, Benji Boko.

Da segnalare, per la serata inaugurale, il ritorno a Milano dopo 8 anni di assenza dell'artista multimediale Mr. Scruff, e il progetto speciale, realizzato con Nike Stadium Milano, Mixhell feat. Andrew Howe, dove il duo brasiliano di cui fa parte Igor Cavalera (già batterista dei Sepoltura) improvvisa una session con il nostrocampione olimpionico che svela la sua vena da grande batterista.
 
Molti i contenuti culturali, legati a un concetto ampio di design week ed ospitati all'interno dell'Elita Theatre: il ciclo di conferenze e lo screening a cura di Ex-Voto “FREE_TIME_TABLE Conversazioni leggere sull'arte del tempo libero”, tre incontri per riscoprire che il tempo libero è un mestiere che migliora la vita e “ACTION FRAME” selezione internazionale di video performance in collaborazione con PAE di Rotterdam, TPTP di Parigi e O' di Milano; l'"Elita Design Award 2012", in collaborazione con IED, Fuorisalone.it e Future Concept Lab, che giunge alla seconda edizione. Il premio sarà assegnato al brand il cui allestimento espositivo è riuscito ad aver particolare impatto su addetti ai lavori e pubblico. La premiazione avverrà domenica 22 Aprile con un evento speciale nel corso della Design Award Ceremony, e sarà anticipata dall'incontro “Design City Surround” - un talk su come il design può “risvegliare” la città e I suoi cittadini. La musica sarà invece il tema centrale di Sound4, conference sul suono applicato presentata da IED con la partecipazione speciale dell'artista Matthew Herbert, sabato 21 Aprile; sempre sabato 21 Aprile ci sarà il debutto del live Zodiaco Elettrico del gruppo Aidoru, una performance intensa ed emozionante di reinterpretazione di Tierkreis, una delle partiture più famose di Karlheinz Stockhausen, in concomitanza con l'uscita editoriale promossa da NDA Press/Interno 4 Records; mentre giovedì 19 Aprile, a cura di b_team, la presentazione del libro, il dibattito e a seguire djset di Brian Belle-Fortune aka dj zy:on autore di “All Crews – viaggio alle radici della jungle e drum'n'bass”. Il 19, 20 e 21 Aprile, dalle 19.30 gli studenti di Sound Design di IED Milano saranno i protagonisti di WALK-IN MI: una passeggiata per ascoltare i suoni che caratterizzano la città nei giorni del Salone e tre momenti catturati, campionati e manipolati acusticamente per una Live Performance di glitch hop, elettronica, deephouse e ambient.
 
Ogni giorno inoltre il Teatro ospiterà “Writing Stage Diving”, le video installazioni dedicate al segno e all'immagine curate da Luca Barcellona e Francesca Biasetton, e “Welcome back to the-sign” la prima mostra personale dell'illustratore Francesco Bongiorni.
 
Gli eventi del festival saranno ripresi e trasmessi in onda su DeejayTV.

elita Special event feat. SKRILLEX – 21 Aprile


Attention please: ELITA non si fermerà dopo il festival e la giornata conclusiva della terza stagione al Teatro Franco Parenti. La primavera - se mai arriverà - e l'estate saranno infatti movimentate da una ricca serie di appuntamenti nei luoghi più cool di Milano con dj-set e ospiti d'eccezione! 


line up elita festival:
 
RICHIE HAWTIN - JAMIE JONES - LITTLE DRAGON - BRANDT BRAUER FRICK ENSEMBLE - MAYA JANE COLES MATTHEW HERBERT - SOUL CLAP - Mr SCRUFF - CONNAN MOCKASIN - THE FIELD – WALLS - TALE OF US - SWITCH CITIZENS! - BENJI BOKO - GHOSTPOET – KORELESS – VONDELPARK - CHELSEA WOLFE - JESSIE EVANS - IORI'S EYES - ESPERANZA - ROLO TOMASSI - ZA! - ROYAL BATHS - WE WERE EVERGREEN – BWANA -ELECTRICITY IN OUR HOMES – MOULLINEX – AIDORU - BOSCONI RECORDS - MUSICA DA CUCINA – LABOULE - IL VELENO DEL POPOLO – LUDOTK - ESO and more…
 
locations:

TEATRO FRANCO PARENTI - via Pier Lombardo, 14
NIKE STADIUM MILANO - Foro Bonaparte, 50
OSTELLO BELLO - via Medici, 4
TERME DI PORTA ROMANA - Piazzale Medaglie d'Oro, 2 angolo Via Filippetti
LIVE CLUB -via Mazzini, 58 - Trezzo sull'Adda (Mi)
MAGAZZINI GENERALI - via Pietrasanta, 14
TUNNEL - via Sammartini, 30
MAGNOLIA - via Circonvallazione Idroscalo, 41 -Segrate (MI)
BITTE - via Watt, 37
Q21 - via Padova, 21
65MQ - via Casale 54
ROCKET - via Pezzotti, 52
DUDE club - via Plezzo, 16
BUKA - location TBA

Info:
Tag:  Elita Festival, Design Week, Milano, Teatro Franco Parenti, Sundaypark, programma

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni