Brillano le stelle azzurre ai Mondiali di Shanghai

Estate... altro che riposo per le atlete italiane del Nuoto. Dai tuffi della Cagnotto alla Grimaldi nel fondo, passando per la pallanuoto del Setterosa, fino alla giovanissima Gregorio con le evoluzioni del Wakeboard, tutte le novità degli ultimi giorni da Jinshan City Beach

Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Nuoto, Mondiali di Shanghai - Martina Grimaldi e Tania Cagnotto
Per molte di noi l’estate vuol dire vacanza, ma è anche un periodo pieno di appuntamenti sportivi, amichevoli, o tornei internazionali, in cui donne italiane e di tutto il mondo sono impegnate a gareggiare. Così che un pokerino tra amici sotto l’ombrellone ci rimanda col pensiero a quello che sarà probabilmente l’evento principale delle cinque carte: dagiovedì 21 luglio a domenica 24 luglio, il Casinò Perla di Nova Gorica farà infatti da cornice alla seconda delle quattro tappe del Poker Grand Prix, il circuito di tornei live sponsorizzati da Gioco Digitale. Tra le stelle l’italiana campionessa mondiale Carla Solinas, che avremo modo di conoscere meglio alla fine del torneo grazie ad un’intervista in esclusiva per MRS.
 
Ma questa settimana la fa da padrone il nuoto, col bronzo fresco fresco (19 luglio) di Tania Cagnotto, la quale oltretutto stabilisce un record nazionale agguantando il podio per la quarta volta di fila nelle ultime edizione dei Mondiali. La Cagnotto si dice ‘felicissima per un’impresa che consideravo quasi impossibile’, visto anche il ben noto incidente che aveva coinvolto lei ed il suo scooter soltanto due mesi fa. E se magari non ci fossero state le solite, imbattibili, macchine da guerra cinesi... però si tratta di par condicio: alla Cagnotto le cinesi e le inglesi alla Grimaldi, argento nella 10 km di fondo.
L’emiliana, allenata da Fabio Cuzzati, riapre la grande avventura del fondo, ma sembra non aver vissuto positivamente il clima caldo umido di Jinshan City. E sarà pure perché le condizioni dell’acqua ricordano la nebbia londinese - quella che si taglia col coltello – la Grimaldi non è riuscita ad avere la meglio su Kery-Anne Payne. Gara sempre da protagonista comunque per la nostra italiana ventiduenne.
 
Non sempre, però, caldo e sport si pestano i piedi. La dimostrazione arriva dal Setterosa, che  dopo Cuba travolge il Sudafrica: 18 reti sono sufficienti a far capire subito l’umore delle azzurre. La squadra di Conti ora è attesa dalla Cina, giovedì: partita secca da non perdere, perché chi vince si qualifica direttamente ai quarti di finali, e per le perdenti si profila all’orizzonte un insidioso ottavo di finale ad eliminazione diretta. Tra le protagoniste, Elisa Casanova, autrice di un quaterna.
 
Chi lo dice che tutte le ragazzine non vedono l’ora di buttarsi in spiaggia con le amiche? Giorgia Gregorio, 14 anni, ha preferito un pizzico di adrenalina in più. Nuova in Italia la disciplina del Wakeboard, in cui la giovanissima campionessa, tra evoluzioni e rotazioni dietro un motoscafo, ha dato lustro ai primi Mondiali nostrani di specialità, senza perdere la testa.
 
Cosa accaduta invece per caldo o emozione alla Nordcoreana Kum o Kim, vincitrice dei Giochi Militari a Rio, che… è svenuta subito dopo la premiazione.
Tag:  Mondiali di Shanghai, Tania Cagnotto, Martina Grimaldi, Setterosa, Giorgia Gregorio, tuffi, fondo, pallanuoto, Wakeboard, Poker Grand Prix

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni