Brutto periodo per Ringhio... Ma il suo pensiero va a Simoncelli

Dopo la tragica morte di Marco Simoncelli il messaggio di Gattuso: "La vita continua, non mollo!". In bocca al lupo Ringhio!

di Valentina Resta

Pubblicato martedi, 25 ottobre 2011

Rating: 4.7 Voti: 18
Vota:
Leggi anche:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
'Se qualcosa può andar male lo farà'.Mai come in questi giorni la legge di Murphy si appropria dei miei pensieri. Faccio molta fatica ad allontanare la mente dal dramma di Sepang che ha visto spegnersi tragicamente, a soli 24 anni, Marco Simoncelli. Quel che mi ha colpito è l'affetto che tutto il mondo dello sport ha riversato sul pilota romagnolo. Chi lo conosceva, chi ne aveva anche solo sentito parlare, chi guarda ai motori con diffidenza e - perché no? - anche indifferenza. Quel ragazzo dai boccoli d'oro ha lasciato il segno nei cuori di tutti. Ancora non mi capacito di non poterne più ascoltare l'esilarante voce, e di non poterne seguire la crescita che, dal titolo mondiale conquistato in 250 nel 2008, lo ha portato dritto dritto al tempio del motociclismo.
 
Solo pochi mesi fa il suo collega ma, soprattutto, grande amico Valentino Rossi, lo aveva simpaticamente definito 'bastardo', per via di un sorpasso ai suoi danni. E, adesso, non posso fare a meno di sentire scalpitare un magone nel petto all'idea di come possa sentirsi proprio Vale, inconsapevole e sfortunato attore dell'incidente che ha portato via per sempre Sic. Quando scegli di correre in moto per professione sai benissimo a cosa vai incontro, conosci perfettamente i rischi di una passione totalizzante, ma assai pericolosa. Eppure, di fronte a una tragedia simile, non esistono verità o spiegazioni che tengano. Esiste un silenzio rispettoso, poco altro.
 
Di fronte alla morte tutto il resto perde di valore. Lo ha rimarcato, tra i tanti, un altro sportivo che sta vivendo un periodo buio della sua vita. E le parole di Gennaro Gattuso - a lui mi riferisco - toccano il cuore. Il centrocampista rossonero, vittima di una paralisi del sesto nervo cranico che ne compromette la vista, combatte da 45 giorni contro un "nemico invisibile" - parole sue - che lo tiene lontano dal campo e che gli impedisce di vivere normalmente la sua quotidianità. Ma nonostante tutto, nonostante la paura, nonostante i tanti punti interrogativi sul futuro, Gennaro si mostra ai suoi tifosi da uomo, e da uomo lancia un messaggio che sento il profondo bisogno di condividere con voi.
 
"Vorrei subito ricordare Marco Simoncelli, lo ricordo davvero con tanto affetto, la sua scomparsa mi ha fatto male. Ci vuole ben altro per abbattermi, c'è di peggio nella vita, guardate Simoncelli, io sto combattendo con un nemico invisibile, l'importante è non mollare e guardare avanti. Io provo l'occhio tutte le mattine quando mi sveglio, in questo momento credetemi non sto pensando al calcio, sto pensando al quotidiano, è brutto non portare i miei figli a scuola, non poter guidare la macchina, se levo gli occhiali vedo doppio. L'importante è che dentro di me, e lo penso veramente, so che ci sono cose peggiori delle mie. La vita continua, le speranze le ho e conto di uscirne più forte di prima."
 
In bocca al lupo Ringhio!
Tag:  Gennaro Gattuso, Ringhio, Marco Simoncelli, Valentino Rossi, calcio, motociclismo

Commenti

27-10-2011 - 05:58:27 - Gio
Buona fortuna a tutti e 3 .. A Ringhio, a Vale e anche a Simoncelli .. bell'articolo!
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni