Pizza, birra e amici: gioca l'Italia

Il calcio in queste occasioni diviene strumento di tutti e per tutti

di Valentina Resta

Pubblicato lunedi, 25 giugno 2012

Rating: 4.9 Voti: 10
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Pizza, birra e amici. Tre elementi imprescindibili quando di mezzo c'è la Nazionale. Sì, perché il calcio, in queste occasioni, diventa uno strumento di tutti e per tutti, cessa di esistere come sport per eletti, e diviene incredibile e potente collante tra generi, età, popoli diversi. Quando gioca l'Italia mi sento una tra tanti, una sorella di tanti e per tanti, non la giornalista, non la calciofila appassionata, ma un puntino minuscolo in uno spazio infinito, coeso ed entusiasta. Mondiali, Europei, tutte occasioni per unire ciò che è altrimenti diviso.
 
E il bello è che ognuno ha le sue tradizioni, che talvolta prendono le sembianze di vere e proprie ossessioni o fissazioni. Io, ad esempio, a Germania 2006, indossavo sempre la stessa t-shirt quando giocava l'Italia. Cascasse il mondo non me ne separavo mai! Durante i rigori di Inghilterra-Italia, ieri sera, ho stretto con la mano destra il pugno sinistro del mio amico Simone e, accortami di aver allentato la presa solo in occasione del rigore sbagliato da Montolivo, ho ovviamente tratto le dovute e irrazionali conclusioni. Giovedì sera, stesso posto, stessa ora, stessa compagnia.
 
Nel mio quotidiano tour tra i social network ne ho visti tanti di ritratti della 'serata da Nazionale'. Dal 'tutti sul divano' al 'tutti in Piazza col maxischermo', ai casi estremi di isolamento forzato da tensione. E in queste occasioni non puoi fare a meno di pensare a quanto sarebbe bello vedere tanto senso di appartenenza, tanto patriottismo anche in situazioni ben più serie e importanti di un torneo di calcio.
 
Ma il pensiero, come prende forma, così evapora. Perché l'italiano è così, sviluppa solidarietà e maturità se si tratta di Nazionale, faticando a estenderle a tutto il resto. Un vero peccato... ma a oggi prediligo il "chi s'accontenta gode" e mi gusto anch'io il momento, aspettando il penultimo atto di questo Europeo che ci vedrà opposti alla Germania, in una riedizione - ci auguriamo - della semifinale del mondiale tedesco. E tutti ben ricordiamo come andò a finire nel 2006.
 
Notti magiche, aspettando un gol...
Tag:  Europei, Nazionale, Italia, Inghilterra, Germania, fissazioni, solidarietà, unione

Commenti

25-06-2012 - 15:19:37 - Simone
eh già... proprio questa notte discutevo di questo;si è italiani uniti solo quando gioca la nazionale!
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni