Juliette Lewis torna al cinema.. d’animazione.

Dopo anni di ritiro dal grande schermo, Juliette Lewis ci regala un’interpretazione multi sfaccettata e atipica, un po’ come lei.

di Elena Maria Manzini

Pubblicato mercoledì, 5 maggio 2010

Rating: 0.0 Voti: 0
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Il Tribeca è capace di regalare spesso delle perle rare e di dare la possibilità ad attori “fuori dal giro” di mostrare il loro talento. E’ decisamente il caso di Juliette Lewis che ha prestato la propria voce al visionario film d’animazione svedese “Metropia”, diretto da Tarik Saleh.

Oltre a Juliette, il regista ha assunto altre voci molto caratteristiche e innovative del cinema internazionale: il protagonista maschile è interpretato dal regista e attore americano Vincent Gallo, il cattivo da Udo Kier, uno degli attori feticcio di Lars Von Treir, e gli altri due personaggi principali da Stellan e Alexander Skarsgard (padre e figlio) famosi attori svedesi che stanno lavorando tantissimo negli Stati Uniti - basti pensare che Stellan era uno degli interpreti di “Angeli e Demoni”, “Mama Mia!” e “I Pirati dei Caraibi”, mentre Alexander sta facendo impazzire tutte le donne con il suo ruolo di capo dei vampiri nel serial “True Blood” firmato HBO.

Alla conferenza stampa Juliette ha però brillato sugli altri per spirito, intelligenza, e soprattutto per carisma. Ha ammesso di aver accettato il ruolo di Nina in “Metropia” perché è “sempre stata attratta dai punti di vista radicali e antagonisti al sistema”. Il film infatti, sulla scia di “1984” di Orwell e de “Il Processo” di Kafka, racconta di un futuro non molto lontano dove, a causa della scarsità di petrolio, la metropolitana diventa l’unico mezzo di trasporto e una corporazione europea ne costruisce una capace non solo di collegare tutte le città europee, ma anche di controllare le menti dei passeggeri. Il personaggio di Nina, che corre sempre sulla linea del bene e del male, tra l’aspirazione di ribellarsi e la volontà di imporsi, è molto interessante e sfaccettato.

Dopo alcuni anni dove si è dedicata alla sua carriera da cantante con il gruppo “The Licks”, Juliette ha ricominciato a recitare in diverse produzioni indipendenti e non: “Non mi vergogno di dire che sono un attrice caratterista, come lo era mio padre, mi piace giocare con i personaggi che mi propongono e renderli particolari”. In attesa che qualche illuminato distribuisca “Metropia” , la potremo vedere al cinema nei film “Whip it”, diretto da Drew Barrymore, e “The Switch”, con Jennifer Aniston. Inoltre è stata anche una delle interpreti di “Simpathy for Delicious”, diretto dall’attore Mark Ruffalo e presentato allo scorso Sundance Film Festival. 
Un solo commento su Alexander Skarsgard che, un po’ strapazzato dai bagordi della sera precedente, era comunque bellissimo e ha anticipato che nella terza serie di True Blood il suo personaggio, Eric, cercherà vendetta per un delitto accaduto mille anni fa. Forse la trama non è il massimo dell’originalità, ma se fossi in voi io guarderei il serial solo per vedere quanto sta bene vestito da vichingo!!!
Tag:  Tribeca Film Festival, Juliette Lewis, Alexander Skarsgard, Metropia, True Blood

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni