Il grande libro delle bucce di Lisa Casali

Azzerare gli sprechi e dare vita a ricette originali e creative

di Laura Argelati

Pubblicato domenica, 27 settembre 2020

Rating: 5.0 Voti: 2
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Courtesy of Gribaudo
Bucce, semi, ciuffi degli ortaggi, avanzi: in cucina la parola spreco deve restare fuori dalla porta, perché tutto può trovare un nuovo utilizzo, dare vita a nuovi piatti, arricchire preparazioni.

Sapevate che spesso proprio lo bucce della frutta contengono un grande apporto nutritivo, in quanto ricche di vitamine e fibre?

Scopriamo insieme, tra le pagine del nuovo libro di Lisa Casali edito da Gribaudo “Il grande libro delle bucce” il potenziale racchiuso nelle bucce e nelle altri parti di frutta e verdura comunemente considerate scarto da destinare alla pattumiera.

L’abbondante scorza dell’anguria può essere utilizzata per creare una mostarda da accompagnare ai formaggi, dalla scorza essiccata delle arance si può ricavare una polvere per insaporire e aromatizzare numerosi piatti, con le foglie del carciofo possono essere realizzati infusi detox, le bucce di carota diventano chips croccanti squisite e salutari.

E per azzerare del tutto gli sprechi anche gambi, semi, foglie e noccioli possono essere riutilizzati: i gambi di asparagi sono perfetti per un brodo, i semi di anguria possono diventare germogli per arricchire le insalate estive, dai torsoli di mela si può ricavare una composta, i semi di zucca tostati diventano uno snack sfizioso.

“Il grande libro delle bucce” si rivelerà l’alleato perfetto in cucina persfruttare in pieno le proprietà nutritive di frutti e ortaggi, eliminare gli sprechi, dare vita a ricette originali e creative.


17 settembre 2020, Gribaudo
Pagine 192
Prezzo di copertina €19,90
Tag:  Il grande libro delle bucce, Lisa Casali, Gribaudo, Cucina, Bucce, Sprechi alimentari, Ricette

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni