Il Tricolore

Istruzioni per l’uso

di Andrea Vercelli

Pubblicato lunedi, 18 aprile 2011

Rating: 4.7 Voti: 31
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci
Verde, bianca, rossa.
Tre strisce verticali.
Il verde vicino all'asta. Poi il bianco. Poi il rosso.
 
Questi sono i miei pensieri mentre passeggio per le vie del centro con gli occhi rivolti ai palazzi.
Perché tu hai messo la bandiera al contrario? Con il rosso attaccato all'asta?
E tu? Perché l'hai affissa con le strisce orizzontali? Per comodità o per ignoranza?
E tu? Tu non ci arrivi che se la bandiera si arrotola sull'asta il verde non si vede e sembra di essere in Polonia?
Accellero il passo e mi si accellera il respiro.


No, non sono maniaco, e neppure perfezionista. Mai stato.
Ma sento fastidio, mi sento irritato se non vedo il tricolore esposto in modo corretto.
E poi tu? Perché non hai dato la giusta inclinazione all'asta? Lo sai che se la tieni dritta la bandiera non sventola?
Non stai stendendo un lenzuolo ad asciugare. Capisci la differenza?
 
Allora, ricapitoliamo:
Verde attaccato all'asta, poi bianco, poi rosso. Strisce verticali. Asta inclinata affinché la bandiera prenda più vento possibile e sventoli. E ogni tanto la si va a controllare e, se si è avvoltolata all'asta la si srotola.
Capito?
E voi? Sì, voi che non avete ancora messo la bandiera sul balcone per il centocinquantesimo, dico proprio a voi.
L'irritazione ora lascia il posto alla rabbia.
Cos'è? Non vi sentite italiani? Costa troppo una bandiera? Pensate di essere alternativi a non esporla? Credete non sia importante ? Vi vergognate forse di essere italiani?
Sono furioso. Mi fermo ad una fontana e mi bagno viso e capelli.
Controllo il respiro, mi siedo su un parapetto di marmo.
Dietro, la collina e il fiume.
Davanti, la grande piazza. In mezzo, un pennone sulla cui sommità sventola il tricolore.


Dino
Mi si avvicina un uomo anziano. Ha gli occhi vivi e fissi sulla bandiera.
“Mi chiamavano ‘Dino’.” Dice:“Allora non avevo ancora compiuto 18 anni."
Mi posa delicatamente la mano sulla spalla.
"Ne ho visti morire tanti per Lei. Bianchi, neri, rossi. Ognuno combatteva nel Suo nome. Uno contro l'altro. Tutti convinti di essere nel giusto. Tutti morti."
Sta piangendo con compostezza.
“Quello che vedi non è verde: ma è il prato dove ho corso io quando ero piccolo e dove correranno felici i tuoi figli.”
“E quello non è bianco, ma la luce sotto la quale si cresce, si ama, si vive.”
“E quello rosso è il sangue che scorre ogni giorno, tutti i giorni, per difendere la libertà dell'Uomo”.
Rimane in silenzio. Sull'attenti. I suoi occhi lucidi riflettono la piazza.
Nessuno riuscirà mai a farmi smettere di credere. Nessun governo, nessun crimine, nessun giornale e nessuna televisione ci riuscirà. Io credo in Lei perché io vivo in Lei e Lei è tutti noi".


Andrea e Luciano (Dino) Vercelli
‘Dino’ mi prende il viso tra le mani. I suoi occhi nei miei occhi.
Devi esserne fiero. Abbine rispetto più della tua vita.”
Poi si volta, e si incammina sotto i portici che fiancheggiano la piazza.
Lo guardo andare via. Poi rivolgo gli occhi al Tricolore che sventola e mi sento felice, orgoglioso di essere Italiano.


Dedicato a “Dino”, Luciano Vercelli, mio padre.
Tag:  Dino, Tricolore, Italia, bandiera italiana, verde, bianco, rosso

Commenti

18-04-2011 - 14:12:56 - anonimo
:->
18-04-2011 - 14:14:42 - dark angel
ma non pensi che sono gli italiani che la vogliono vedere nel verso giusto da dentro casa
18-04-2011 - 15:32:34 - tonino provenzano
un bacione a big luciano e un grazie a dino !!!
18-04-2011 - 15:51:16 - Marco
bravo, bravo, bravo
18-04-2011 - 15:52:27 - pietro municchi
Questa è la migliore che hai scritto ! "Dino-Luciano" è un grande !!!!
18-04-2011 - 16:37:49 - nic
Bello...
18-04-2011 - 19:59:45 - anonimo
Brave andre. sei un rompino, ma mi e' piaciuto. eppoi scrivi bene.
18-04-2011 - 20:00:16 - paola
non era anonimo, ero io. prima.
18-04-2011 - 22:57:59 - Magda
Mi sono commossa: BRAVO !!!!
18-04-2011 - 23:12:44 - Efisio
anche patriota... mondo tricolore shokking!
20-04-2011 - 18:58:24 - ...dal Piave....
bella, bellissima, Italiani con la maiuscola pero'! ...aspetta.... no, no, noooooo.... non resisto http://4.bp.blogspot.com/_6_FgVZRm3Do/S1zZYU5NtmI/AAAAAAAABfg/wZ-7TDwNpFM/s1600/serenissima.png ...è piu' forte di me.
Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni