Altissime o bassissime…

Plateau e calzari, i due must targati estate 2010

di Dea Mazzilli

Pubblicato lunedi, 14 giugno 2010

Rating: 3.5 Voti: 22
Vota:
Stampa Mail Bookmark Ingrandisci Rimpicciolisci

Sexy in tacco altissimo o easy in calzari rasoterra, l’estate 2010 non permette le mezze misure e vi vuole adeguate ad ogni situazione, col sole o con il tramonto, in spiaggia sotto l’ombrellone o dall’aperitivo in poi, sempre e comunque glam.

La vostra Dea Rosashokking ha voglia di estremismi e vi propone due e solo due summer-must da indossare rigorosamente con unghie curatissime e smaltate, come solo Giotto saprebbe fare.

Hanno fatto capolino con l’arrivo della bella stagione e si sono imposti definitivamente in questo caldo inizio d’estate: sono i calzari gladiator-style! Particolari indipendentemente dalla tinta, stupendi nel bianco, favolosi nel marrone cioccolato e nel beige caldo, divini in oro ed argento. Vi consiglio – eccezionalmente - di indossarli anche by night perché sono accattivanti, ultramoderni e vi fanno sentire un po’ come una moderna Poppea.

Di giorno, ad una minigonna cortissima e sdrucita, abbinate un top leggerissimo e svolazzante in mussola di cotone e accostate accessori decisamente maxi e colorati, ad esempio – tanto per restare in tema - un bracciale in pelle o in argento, rigido e alto, in onore dell’Antico Romano Impero, oppure una collana che aderisce perfettamente al decolleté.

Di notte illuminate i vostri piedini di silver & gold. Per una serata sotto la luna ed in riva al mare, saranno perfetti con un camicione in lino bianco o ecrù (colori neutri che esaltano l’abbronzatura, ndr), stretto sui fianchi da una cintura abbinata alle scarpe, oppure un foulard in seta ovviamente in tinta.
Le chiome lunghe e non scalate si possono tirare indietro e raccogliere in una coda di cavallo, mentre le più sbarazzine dal capello corto avranno il gel a disposizione per domare le loro punte ribelli.

Marcate gli occhioni ammiccanti da cerbiatta con un marrone caldo illuminato da pagliuzze iridescenti, ed ovviamente non scordate matita e mascara per uno sguardo ancora più profondo.

Altissimi e sorprendentemente comodi i modelli per l’estate con il plateau.
Non vorrei ripetermi mie piccole shoes-addicted, ma il tacco quest’anno è di rigore in versione alta. E anche se i podologi di tutto il mondo ne parlano male, noi non possiamo che consigliarne un uso un po’ più moderato, ma allo stesso tempo pensiamo: “se bella vuoi apparire…”
Fantastico lo spuntato, sexy il tutto nudo. E giuro, amiche mie, non è fantascienza: il plateau è supercomodo, aumenta la stabilità e la tonicità del polpaccio.

Il binomio doc, se trascorrete nella city le vostre serate, è tubino più spuntata: sarete talmente bon ton che Haudrey da lassù sarà compiaciuta da tanta classe e finezza. Il tubino, quindi, vince sull’abbinamento gonna top e la seta vince sul raso, quindi via libera alle forme fluttuanti e agli abitini a sirena.

Per la disco, stupenda è la maximaglia che scopre le spalle, con un leggins scuro sotto al ginocchio, così da poter valorizzare il plateau tutto nudo: nero, marrone o blu, tessuto o pelle, ed ovviamente alto, anzi altissimo!

L’acconciatura in entrambi i casi è preferibile molto semplice, mentre il trucco deciso ed incisivo.

Mie abbronzatissime creature estive, anche per questa volta è tutto e come di consueto vi abbraccio, sotto la luna o in riva al mare: fatemi sapere voi quale sarà la meta delle vostre vacanze e io vi dirò cosa indossare!

 

CREDITS:
foto in alto a destra: Calzari, AnnaSui
foto in abasso a sinistra: Sandalo con plateau nude look, Gucci Sigfrild


Tag:  estate 2010, tacco, gladiator style, plateau, calzari

Commenti

Di' la tua


Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni