Anna Battaini

Viaggiatrice part-time e sognatrice a tempo pieno. Conseguiti maturità artistica e diploma da Sotheby's in arti decorative del XVII e XVIII secolo, chiude i "pezzi di carta" in un cassetto e si dedica per 12 anni al settore entertainment facendo la spola tra l'Italia e Londra. Lavora con la maggior parte dei suoi miti adolescenziali collaborando alla produzione di eventi tra cui svariate edizioni del concerto del 1° maggio a Roma, l'Heineken Jammin Festival, il "Cinderella Ball" per la Biennale della Moda di Firenze, gli MTV Awards, Paul McCartney al Colosseo e il Chelsea Flower Show, decide di dedicarsi a tempo pieno alla sua vera passione.. l'enogastronomia. Come diceva Lao Tzu: "Un viaggio lungo mille chilometri inizia con un piccolo passo" Il primo l'ha fatto, ora le rimane da percorrere il resto del cammino.
  • Nome: Anna Battaini
  • Qualifica: Responsabile sezione Food & Wine
  • "TU" in tre pregi e tre difetti:
    Pregi: Generosa, sincera, ottimista Difetti: disordinata nel privato, pedante fino alla nausea nel lavoro, timida.. anche se non si direbbe.
  • Che percorso hai fatto per arrivare a collaborare con MRS?
    Da Londra a Milano, dove ho "ritrovato" Rossella che mi ha parlato del progetto e in un paio di giorni ero "on board".
  • Lavori con più uomini o con più donne?
    Nel passato ho lavorato soprattutto con uomini, ci sono poche donne in turnè.
  • Preferisci lavorare con uomini oppure con donne? Perchè?
    Ho sempre preferito gli uomini, mi costa ammetterlo, fanno più gioco di squadra. Ma non è mai troppo tardi per ricredersi.. infatti sta succedendo.
  • Cosa ne pensi della donna del XXI secolo?
    Alla nascita veniamo programmate per essere multitask.. e ci riesce benissimo.
  • Il tuo rapporto con la politica
    Profondamente delusa e disillusa.. Ma fiduciosa in un futuro più roseo, una volta toccato il fondo si può solo risalire.
  • Il tuo rapporto con la religione
    Personale. Cattolica praticante. Sicura che Dio ci ascolti da qualunque luogo gli si parli. Convinta della necessità di dialogo e confronto con tutte le altre religioni. Credo che se Gesù tornasse sulla terra domani come prima cosa ci ricorderebbe che lui ha sempre predicato il libero arbitrio e la libertà di compiere delle scelte secondo coscienza, anche se "sbagliate"
  • Il tuo idolo del giornalismo
    Ne ho più di uno. Ilaria Alpi e Maria Grazia Cutuli, due donne coraggiose che hanno pagato con la vita la ricerca della verità. Mino Monicelli, la prima persona a cui – adolescente - ho confessato il mio sogno nel cassetto. Dana Priest, vincitrice di ben due pulitzer per il suo lavoro investigativo, Indro Montanelli ed Enzo Biagi – entrambi avevano la vista lunga - e ovviamente Enzo Vizzari, l'idolo di chiunque scriva di enogastronomia.
  • Lo scoop giornalistico che avresti voluto fare tu
    Avrei voluto intervistare Artusi, sono certa avrebbe dato delle risposte molto interessanti all'Intervista "Rosa Shokking" ma sono nata nel secolo sbagliato.. Però sono in quello giusto per il Maestro Marchesi
  • La tua citazione famosa preferita
    "Non sono un santo, a meno che non possa essere considerato santo un peccatore che non si perde d'animo" Nelson Mandela

Ultimi articoli

Davide Scabin - Direttamente dall'edizione 2012 di Identità Golose, Intervista enogastronomica liberamente ispirata al gioco di Proust con i migliori talenti della cucina.. stellati e in erba
Qual è il tuo primo ricordo legato al cibo?Gli agnolotti della nonna.Qual è la caratteristica principale del tuo carattere?Testa di *****Qual è l'ingrediente che usi di più in cucina?Non c'è un ingrediente particolare, ma la cucina del Combal non si mette in moto se non c'è il brodo.E quello che cerchi di usare il meno possibile?Ci sono due gusti che non amo, la curcuma e il cumino. In generale userei qualunque ingrediente... ma adesso, almeno per cinque anni, niente TONNO, a caratteri cubitali....LEGGI

Marta Grassi - Direttamente dall'edizione 2011 di Identità Golose, Intervista enogastronomica liberamente ispirata al gioco di Proust con i migliori talenti della cucina.. stellati e in erba
Qual è il tuo primo ricordo legato al cibo?Un ricordo brutto, perchè io ho sempre mangiato molto poco e mia madre mi rincorreva con i piatti pieni cercando di convincermi.Qual è la caratteristica principale del tuo carattere?Essere solare.Qual è l'ingrediente che usi di più in cucina?La farina.E quello che cerchi di usare il meno possibile?Non uso, perchè non mi piacciono, le interiora.Quando non cucini qual è la tua attività preferita?Mi piace tanto sciare.Se potessi riportare in vita uno chef ...LEGGI

Loretta Fanella - Direttamente dall'edizione 2011 di Identità Golose, Intervista enogastronomica liberamente ispirata al gioco di Proust con i migliori talenti della cucina.. stellati e in erba
Qual è il tuo primo ricordo legato al cibo?Avevo undici anni, mia madre stava facendo il ragout e io pensavo alla paura, una volta diventata a mia volta moglie e mamma, di non saper cucinare.Qual è la caratteristica principale del tuo carattere?L'umiltà, e la passione che si vede in quello che faccio.Qual è l'ingrediente che usi di più in cucina?il lampone, ma anche lo yogurt perchè essendo acido mi corregge il palato dalla dolcezza del dessert.E quello che cerchi di usare il meno possibile?Il p...LEGGI

ABOUT MONDO ROSA SHOKKING
.history .mission .chi siamo .contattaci .archivio storico

Le foto presenti sul sito di Mondo Rosa Shokking sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione,
non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate

Testata giornalistica registrata. Registrazione numero 379 del 17 giugno 2008 presso il Tribunale di Milano Direttore Responsabile Stefano Martignoni